Ringo Starr dipinge per tenersi impegnato mentre è in tour

di Elisabetta Lombardo 

Che fare tra un concerto e l'altro per rendere creativi anche i tempi morti? Ringo Starr ha una risposta niente male

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti

Dopo oltre 50 anni passati ad esibirti in giro per il mondo, cosa ti inventi per passare il tempo fra uno spostamento e l'altro? Ringo Starr ha trovato la sua risposta: dipingi! L'ex batterista dei Beatles ha iniziato a coltivare questa passione nel 2005: partito dall'abbozzare qualche ritratto al computer, è presto passato ai pennelli.

Come ha raccontato al New York Post: «Dipingere mi tiene impegnato. Lavoro quattro o cinque sere a settimana. Sono sempre in viaggio ed è molto più appagante che passare il tempo tutto il giorno in albergo. Con tanti momenti di pausa a disposizione, non sapendo che fare, è meglio essere creativi».

Quello che inizialmente era un semplice passatempo si è trasformato ora qualcosa di più serio. «Ho preso qualche lezione. Prima usavo solo pittura acrilica, ma il mio insegnante mi ha consigliato di cimentarmi con la pittura vera dicendomi 'Dopo tutto, Rembrandt non usava mica l'acrilico'. Vi immaginate? Io paragonato al grande Rembrandt?»

Complimenti e gratificazione personale a parte, il passatempo artistico di Ringo ha anche un valore extra: si trasforma in beneficenza. « Non avrei mai pensato di poter dipingere. Ora invece vendo tutto ciò che faccio, ed ogni penny va alla Fondazione Lotus», spiega il musicista. La fondazione, che ha sede a Londra, assiste famiglie e bambini bisognosi, ma anche animali.

Ringo - che continua ad esibirsi regolarmente dal vivo con la sua All-Starr Band - attualmente sta esponendo e le sue opere alla Pop International Galleries di New York, dove i pezzi autografati vengono venduti a 800$, mentre i poster più piccoli in edizione limitata a 20$. Nel 2008 ha pubblicato un libro dal titolo Painting Is My Madness.

>> PAUL MCCARTNEY, 70 VOLTE AUGURI!

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • Mamma

    Torna il concorso “La matita delle idee”

    Arrivato alla quarta edizione, il premio nazionale indetto da Giotto – F.I.L.A. rivolto alle scuole dell’infanzia e primarie, quest’anno si intitola: “Crescere è un’arte – Stare bene con gli altri, stare bene a scuola”.

  • Mamma

    Impara l'arte e mettila da parte... con F.I.L.A.

    Avvicinare i bambini e i ragazzi all'arte e alla cultura (non) è un gioco da ragazzi: ci prova F.I.L.A con laboratori didattici e interattivi, presenti alle principali manifestazioni italiane del settore.

  • Mamma

    Storie di mamme: il fantastico mondo di Pucci

    Pucci Zagari è una mamma prima che un'artista e nel suo mondo favoloso dà vita a tante idee per e ispirate ai bambini. Scoprite insieme a noi questa “storia di mamma”!

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it