X Factor 5, la prima eliminata è Rahma

di Martina Pennisi 

La gara è iniziata e la prima a lasciare il talent è Rahma, alla quale i giudici hanno preferito Le5.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

«Questo è X Factor 5 e mi sembra evidente che la musica è cambiata», così Alessandro Cattelan a un'oretta dall'inizio del programma, quando la nuova musica aveva iniziato ad acquisire ritmo. L'attesa per la creatura canterina griffata Sky era tale che conduttore e giudici hanno impiegato un po' di tempo a scrollarsi di dosso l'aura di perfezione e a iniziare a divertirsi e a far divertire. E quando è successo, nella sorprendente cornice del Teatro della Luna, non ce n'è stato più per nessuno. Tanta musica, poche chiacchiere e pochissima pubblicità: una ricetta praticamente perfetta. La ciliegina sulla torta sono i talentuosi, e soprattutto già noti al pubblico, concorrenti. A questo proposito…
>> X FACTOR 5: TUTTI I CONCORRENTI

AGGIORNAMENTO AUDITEL: Non siamo ancora al milione auspicato da Simona Ventura, ma poco ci manca. A seguire la puntata di ieri sono stati 747.493 spettatori per il 2,26% di share.

Un applauso a scena aperta a Capitan Ventura: la sua squadra è indubbiamente la più forte. Le tre giovanissime Nicole, Francesca (la preferita in assoluto di chi scrive) e Jessica sono tutte papabili vincitrici del programma e c'è da scommettere che proseguiranno compatte per molte altre puntate. Alla faccia di chi la accusa, la Ventura, di non capire niente di musica.

Una tirata d'orecchie agli interpreti: che 'to play' voglia dire sia giocare sia suonare te lo insegnano in seconda elementare. Se poi stai traducendo i Kasabian e non un centrocampista del Chelsea è ancor più probabile che il verbo faccia riferimento a un concerto e non a una partita di calcio. Invece no: «Giocheremo domenica sera all'Alcatraz» è stata la frase riportata. Attenzione, il rischio è «maestra è giusto, l'ho sentito in tivvù».

Un scrollata di spalle a Elio: monumentale, giusto premetterlo, per l'intera puntata, ma i nuovi nomi di due dei suoi tre gruppi non possiamo perdonarglieli. I Free Chords sono diventati i Moderni e le 5sisters un buffo Le5 che più che ascoltare l'esibizione ti fa venire voglia di ordinare una tazza di tè o di sintonizzarti sul canale digitale femminile di Mediaset.

Un abbraccio a Rahma: è davvero un peccato che sia uscita, con la sua calda esibizione ha coinvolto il pubblico in studio e la solarità e la pacatezza che la contraddistinguono sono qualità che in televisione, satellitare o meno, fanno sempre bene. In bocca al lupo.

Un Davide che balla per tutti: il fiore all'occhiello della sua esibizione, ha cantato una versione rivisitata di My Way, è stato lo schermo alle sue spalle che lo ritraeva impegnato in un ballo scatenato e libero. Complimenti a chi si è occupato della scenografia, la sua e quella di tutti gli altri concorrenti. L'arma in più.

Una ola per Miguel Bosé: dopo l'esibizione di Antonella si è incartato in un modo buffissimo. D'istinto le ha detto che se fosse stata un ragazzo si sarebbe perso nei suoi occhi, poi ha deciso di metterci una pezza e ha ritrattato giocando la carta del donnaiolo. Il tutto senza che nessuno battesse ciglio. One man show.

L'altro pezzo del vestito per Arisa: chi scrive era in studio e i giudici li vedeva di spalle, ma su suggerimento dei commenti postati sui social network ha controllato la mise della cantante dal punto del telespettatore ed effettivamente era succinta e a rischio nudità improvvise. Coraggiosa, ci piace così.

Una stretta di mano per Alessandro Cattelan: ha superato la prova a pieni voti. Visibilmente emozionato, ha preso quota con il passare dei minuti e la sua simpatica parlantina ha piacevolmente scandito l'intera gara. Promosso.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it