Rahma (X Factor 5): «Per me la piccola Francesca è l'anima del vero talento»

di Martina Pennisi 

Reazioni, impressioni e pronostici della prima eliminata della quinta stagione di X Factor. Che dice anche: «In una gara, si può solo andare avanti o essere eliminati»

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti


La livornese ha perso lo scontro finale con le Le 5 e ha dovuto
abbandonare il suo sogno.

La livornese ha perso lo scontro finale con le Le 5 e ha dovuto abbandonare il suo sogno.

Questa sera, in occasione della seconda puntata del live di X Factor 5, Rahma Hafsi non ci sarà. La livornese è la prima eliminata dell'edizione satellitare del talent show, i giudici le hanno preferito le Le5 mettendo un punto definitivo alla sua avventura canora. In attesa di vedere i suoi ormai ex compagni alle prese con un nuovo brano (gli ospiti della puntata sono I soliti idioti e James Morrison), ci siamo fatti raccontare le sue impressioni e sensazioni».

Sei uscita alla prima puntata, te lo aspettavi?
«Io credo che una volta che una gara di questa portata prende il via, ogni concorrente acquista la consapevolezza degli unici 2 risvolti che possono esserci: andare avanti o essere eliminati. E fermarmi a pensare a cosa sarebbe successo in entrambi i casi, avrebbe generato in me solo dei "se" e dei "forse"; ho preferito liberare totalmente la mente, pensare alla performance un po' come se fosse una mia personale esibizione e che non portasse a nessun giudizio, quindi mi sono Divertita, con la D maiuscola, e sono stata serena sul palco».

I giudici hanno preferito le Le 5, perché secondo te?
«A parte Elio che ha dovuto per forza votare Le 5 perché della sua categoria, così come ha fatto Arisa con me, sarebbe meglio dire cosa hanno capito di me Simona e Morgan, ovvero il motivo per cui sono fuori adesso. Un sentore mi dice che non hanno avuto coraggio ad affrontarmi in una nuova sfida contro i componenti delle loro squadre. Io credo che loro abbiano fatto il loro gioco, mi è dispiaciuto soltanto il fatto che non sia stata data di nuovo la possibilità al pubblico di ri-televotarci con il TILT (meccanismo che scatta in caso di parità del voto dei giudici e chiama in causa il pubblico per trenta secondi, ndr)».

Sei risultata una delle meno votate nonostante un'esibizione calda e coinvolgente, come mai?
«Io penso che l'aver cantato per ultima ha penalizzato sia me che Le 5 , e infatti siamo andate proprio noi in ballottaggio. Secondo me, anche solo per la prima puntata, sarebbe stato più corretto far aprire il televoto alla fine di ciascuna manche. Così le persone votavano tutti i concorrenti nello stesso arco di tempo».

Chi merita meno di te di stare lì?
«Io credo che nessuno si meriti di uscire al posto di  un altro, credo che quando tocca a te tocca a te. Ho già detto in trasmissione io sono stata la prima, ma uno alla volta usciremo tutti, ho notato delle performance che non sono state granché questo lo devo ammettere, ma l'emozione a volte gioca brutti scherzi . Quindi tutti ci siamo meritati quel palco».

Chi vince X Factor?
«Per me la piccola Francesca è l'anima del vero talento. La vittoria la spero per lei , ma se così non fosse immagino che potrebbe vincere Antonella , per la sua grande grinta e capacità».

Cosa farai adesso?
«Ora continuerò a cantare, forse più che mai,  X Factor mi ha dato la possibilità anche se per una sera soltanto, di essere vista, capita e richiesta da tante persone, mi impegnerò affinché la mia voce raggiunga di nuovo le orecchie di chi ha sorriso nell'ascoltarmi».

 

DA STYLE.IT

  • Star

    Rocky Horror Show: uno spettacolo imperdibile

    Dopo dieci anni di assenza torna a teatro il celebre spettacolo di Richard O'Brian che riempirà i teatri di musica Milano e Forlì

  • Moda

    La scarpetta di Cenerentola creata dai grandi della moda

    Avete presente la scarpetta di cristallo che Cenerentola perde sulle scale prima che si faccia mezzanotte? Nove famosi stilisti l'hanno creata per celebrare l'uscita del nuovo film sul grande schermo

  • Star

    Parole in circolo: il nuovo "progetto" di Marco Mengoni

    A due anni di distanza torna Marco Mengoni con la prima parte di un progetto pensato in due tempi che fa circolare parole. E musica

  • Star

    Punkreas: venticinque anni di musica

    Parte il 17 gennaio da Milano il nuovo tour dei Punkreas che festeggia i venticinque anni della band. Dal 20 gennaio c'è anche il cofanetto speciale con i primi successi

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it