Claudia Pandolfi e Il Tredicesimo Apostolo

di Laura Frigerio 

L'attrice, protagonista femminile della fiction del momento, racconta il suo rapporto con il mistero

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

E' indubbiamente il seducente tango che scienza e fede ballano idealmente ad ogni puntata ad avere conquistato il pubblico a casa, che ha reso Il Tredicesimo Apostolo - Il Prescelto (in onda su Canale 5 ogni mercoledì, fino all'8 febbraio) la fiction del momento.
Protagonisti Gabriel Antinori, giovane sacerdote nonché professore universitario di teologia e Claudia Munari, affascinante psicologa, che si ritrovano a risolvere insieme casi all'apparenza inspiegabili e quindi definiti paranormali.

Nei loro panni Claudio Gioè e Claudia Pandolfi, che sul grande schermo formano una coppia davvero ben assortita. Ed è proprio Claudia a commentare il successo della serie e a raccontare il suo rapporto con il mistero...

Il Tredicesimo Apostolo è una serie esoterica, quindi un genere particolare. Come mai hai accettato il ruolo? Prevedevi questo successo?
«Era da tempo che io e Claudio (Gioè) avevamo voglia di lavorare insieme e questa ci sembrava l'occasione perfetta. Poi io con la casa di produzione Taodue ho da sempre un rapporto molto bello, direi speciale (è con loro che avevo girato Distretto di Polizia). Devo essere sincera: questo successo de Il Tredicesimo Apostolo non me l'aspettavo. Come dicevi tu, infatti, si tratta di un genere particolare che rischiava di non essere capito dal pubblico, ma a quanto pare questa commistione tra razionalità e misticismo ha funzionato».

Hai mai letto Dan Brown? L'esorcista è nella tua videoteca?
«Si e devo ammettere che il libro de Il codice da Vinci mi è piaciuto più del film. Però non è un genere che leggo spesso e comunque tende più a divertirmi che a suggestionarmi. L'esorcista è un 'cult' che ho visto, amato e che inevitabilmente mi ha spaventato. Però all'horror preferisco il thriller psicologico alla Hitchcock, alla paura la suspense: insomma, non sono una che ama coprirsi gli occhi in continuazione quando vede un film!»

Che rapporto hai con il mistero?
«Mi piace sentire racconti di questo tipo, però per poi trovarne un risvolto razionale. Ci sono degli episodi inspiegabili, ma mi piace legarli alle immense potenzialità dell'essere umano».

Ti sei mai trovata davanti a qualcosa che hai cercato di spiegarti (inutilmente) con la ragione e la scienza?
«Ci sono indubbiamente delle coincidenze che ci lasciano a bocca aperta, ma sta a noi scegliere se trovare una ragione scientifica o meno».

Che rapporto hai con la fede e la psicanalisi?
«La psicanalisi è uno strumento utile e io stessa ne ho fatto ricorso. La fede invece è un sentimento a cui non riesco a dare una spiegazione, che mi ha solamente sfiorato da bambina attraverso la famiglia. Ora mi considero atea».

Secondo te esiste il male e come lo spieghi a tuo figlio?
«Il male è nascosto ovunque, dal dolore fisico al senso di colpa che spesso nutriamo. A Gabriele, per esempio, non dico 'attento che ti fai male', ma 'attento che il gradino è alto': tocca a lui scegliere se saltare o meno. Preferisco non scegliere per lui, anche perchè qualcosa che è male per me può non esserlo per lui».

Mai avuto attrazioni impossibili come quella del suo personaggio per un prete?
«Direi proprio di no! E' che non sono mai attratta da ciò che non posso avere, preferisco sempre un percorso di strade luminose. Non riesco a vivere nella tensione e sono una donna estremamente sincera, quindi gli intrighi e i rapporti che nascono già con una censura non fanno per me».

Prossimi progetti?
«A fine febbraio uscirà I più grandi di tutti, film di Carlo Virzì (fratello di Paolo). Poi dovrebbe arrivare nelle sale anche Sulla strada di casa di Emiliano Corapi. Per quanto riguarda la tv, si vocifera che potrebbe esserci una seconda stagione de Il Tredicesimo Apostolo: stiamo a vedere!»

DA STYLE.IT

  • Star

    Rocky Horror Show: uno spettacolo imperdibile

    Dopo dieci anni di assenza torna a teatro il celebre spettacolo di Richard O'Brian che riempirà i teatri di musica Milano e Forlì

  • Moda

    La scarpetta di Cenerentola creata dai grandi della moda

    Avete presente la scarpetta di cristallo che Cenerentola perde sulle scale prima che si faccia mezzanotte? Nove famosi stilisti l'hanno creata per celebrare l'uscita del nuovo film sul grande schermo

  • Star

    Parole in circolo: il nuovo "progetto" di Marco Mengoni

    A due anni di distanza torna Marco Mengoni con la prima parte di un progetto pensato in due tempi che fa circolare parole. E musica

  • Star

    Punkreas: venticinque anni di musica

    Parte il 17 gennaio da Milano il nuovo tour dei Punkreas che festeggia i venticinque anni della band. Dal 20 gennaio c'è anche il cofanetto speciale con i primi successi


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it