L'Isola dei famosi 9 parte con la benedizione di Capitan Ventura

di Martina Pennisi 

Augurio della storica condottiera e positiva sentenza dell'auditel: il reality di Rai 2 c'è.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti


foto courtesy Goigest

foto courtesy Goigest

Isola dei famosi 9 sia. Il reality show di Rai 2 ha riaperto i battenti ieri sera sfoggiando un cordone ombelicale con le precedenti edizioni e con la storica condottiera che ha, per ora, vanificato le intenzioni di Magnolia e Mamma Rai di rinfrescare il format tricolore. C'era tutto quello che da anni siamo abituati a vedere, fatta eccezione per uno studio bello e rinnovato - ma un po' troppo scuro - e un lavoro di montaggio più curato rispetto al passato - X Factor docet. La prima sentenza del gioco vede Rossano Rubicondi, nominato dagli eroi e indicato dagli eletti, approdare sull'isolotto con questi ultimi. Come detto, Lei c'era ed era ovunque.

Una ola per Capitan Ventura: ha stile, niente da dire. Invece di fare la prima donna stizzita per l'utilizzo in sua assenza di un brand alla quale è collegata a doppia mandata, ha tenuto a battesimo l'esordio con un messaggio video. Nella consapevolezza, probabilmente, che l'Isola rimarrà sempre affare suo.

Una pacca sulla spalla d'incoraggiamento a Nicola Savino: bravo è bravo, simpatico è simpatico. Ma ieri era visibilmente divorato dalla tensione, schiacciato dal fantasma della Ventura e poco a suo agio nei tempi televisivi del reality, vero coefficiente di difficoltà dell'impegno che gli è stato affidato. Ci sono sicuramente margini di miglioramento, ma ieri non è andata come ci si aspettava, o sperava.

Un applauso a Luxuria: a proposito di tempi televisivi, lei li ha presi in pieno. Un po' troppo militaresca con i naufraghi, ops eroi, ha confermato quanto di buono ci si poteva attendere. Ironica e sottile, anche troppo per il target a cui la trasmissione si rivolge, avrebbe fatto la sua figura anche come timoniera principale in studio. Complimenti.

Più Malgioglio per tutti: è il concorrente che tutti vorrebbero. Macchietta all'inverosimile e caricatura di se stesso. Simpatica la maglietta con il volto di Capitan Ventura, ma molto più incisive le buffe espressioni e le uscite che hanno scandito il ritmo dell'intera (lunga) puntata.

Una tirata d'orecchie agli autori: nonostante gli incidenti capitati in passato, citofonare a Luca Ward (Isola 7) per delucidazioni, il brutto vizio di far saltare i concorrenti nell'acqua bassa è rimasto. E' pericolossissimo(issimoissimoissimo), basterebbe studiare un nuovo modo - che darebbe anche una rinfrescata al kick off - per far sbarcare i concorrenti.

Il vestito di Otelma a Otelma: in mutande, bianche per di più, non si poteva vedere. Aveva quel non so che di Lele Mora. Ed essendoci sull'isoletta anche Apicella, il colpo d'occhio era terribile. Va bene la casta, ma così si esagera. Rivestitelo!

Una camomilla a Guendalina: sprizzava euforia da tutti i pori per essere tornata in televisione e, soprattutto, per aver trovato l'unico reality show in cui non rischia di lievitare come accaduto durante il Grande Fratello 11. Anche meno, comunque.

Un discorsetto a noi donne: dopo aver visto la puntata, la tentazione di chiamare il chirurgo e mettere le impalcature per una soda-quinta-parallela-al-terreno è effettivamente forte. Non fatelo, non facciamolo. Sono loro - Carmen Russo, Valeria Marini e Aida Yespica - quelle strane.

Una Antonella Elia e un Adriano Pappalardo nel cast: sarebbero stati la doppia ciliegina su una torta comunque ben preparata. Già ci mancate.

Auditel: buona partenza, considerando che su Rai 1 Napoli - Inter ha fatto un bagno di telefolla, a quota 3.311.000 telespettatori per il 13,43% di share.

> PIU' TV
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it