Sanremo, ripescati Carone e Dalla e D'Alessio e Bertè

di Martina Pennisi 

Le due coppie tornano in gioco nella serata impreziosita da Patti Smith e Brian May.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Ormai va così, oltre l'una e mezza di notte anche ieri sera. La terza puntata del 62esimo Festival di Sanremo si è chiusa con il ripescaggio delle due coppie Pierdavide Carone e Lucio Dalla e Gigi D'Alessio e Loredana Bertè. Tutto come doveva andare, e come ci si aspettava sarebbe andata, nonostante le monumentali esibizioni degli ospiti portati dagli altri due contendenti, Irene Fornaciari e i Marlene Kuntz, estromessi definitivamente dalla kermesse.

Auditel: Si cresce rispetto a ieri sera, ma si paga il confronto con il 2011. L'anno scorso, però, il giovedì sera ha visto l'intervento di Roberto Benigni, il bilancio finale del terzo appuntamento del 62esimo Festival di Sanremo è dunque decisamente positivo. A seguire i duetti sono stati 10.540.000 spettatori per il 47,76% di share, 12.770.000 (45,62%) nella prima parte e 6.533.000 (57,16%) nella seconda.

Un biglietto del treno a Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis: per tornare a Sanremo. La loro assenza si è sentita, farfalline svolazzanti a parte. Gianni Morandi, quando si avvicendano troppe persone sul palco va sempre a finire così, era in stato confusionale, Rocco Papaleo si sta progressivamente trasformando nella caricatura di se stesso e Ivana Mrazova ha presenziato lo stesso tempo di José Feliciano. Tornate indietro (con l'intercity da Milano sono tre orette).

Congratulazioni a Skye dei Morcheeba: si sposa. In caso contrario che bisogno ci sarebbe stato di vestirsi in quel modo?

Una tirata d'orecchie a Morandi: ha detto tutto quello che non bisogna dire a un'atleta alla vigilia delle Olimpiadi, la nostra miglior atleta fra l'altro. Tra gli auguri e i 'sono sicuro che andrà benissimo', ha anche pensato bene di ricordare a Fede le crisi di panico di qualche anno fa. Bene così, in vasca ci mandiamo Nina Zilli, tanto il fisico ce l'ha.

Tutta la discografia di Dalma: mica in digitale, i cd proprio. Imperdibili gli ammiccamenti alla telecamera. E' arrivato a Sanremo per colonizzare l'Italia e c'è da scommetterci che la farà: occhi puntati su iTunes nelle prossime ore.

Standing ovation per Patti Smith e Brian May: standing ovation, appunto.

Una buona notizia per le teenager: notizia dell'ultima ora, questa sera arrivano all'Ariston gli One Direction. Sono cinque, hanno poco meno di vent'anni e sono stati lanciati dall'edizione 2010 di X Factor Uk. Alessandro Casillo alla quinta praticamente, con i capelli di Carone.

Un abbraccio a Chiara Civello: mentre Shaggy, anzi Sagghi - come lo chiama Morandi -, oscillava confusamente sul palco e le si strusciava addosso, la povera Civello tentava visibilmente di proiettarsi altrove con la mente. E' passata, questa sera si canta con Francesca Michielin.

Una ola per la musicista dell'orchestra: quella paffutella che ha risposto con un 'mi fa piacere' a Morandi e Papaleo che sbandieravano il loro amore per i gay. Che, per inciso, se non vuoi stuzzicarli devi semplicemente evitare di nominarli come categoria a se stante. Del tipo, io ho un sacco di amici neri e sono simpaticissimi. Ecco, non così.

Un applauso a scena aperta a Loredana Bertè: per aver cantato il brano di Mia Martini. Quanto le sia costato è noto a tutti. Ce l'ha fatta e ha dato un senso al superamento della mezzanotte.

Dite ad Elisabetta Canalis: che non aveva sbagliato a chiamare Finardi Ugenio, c'è scritto così anche sul sito della Rai questa mattina (pagina dei video della serata).

>> SANREMO: LE PAGELLE DELLA PRIMA PUNTATA

>> SANREMO: LE PAGELLE DELLA SECONDA PUNTATA

>> SANREMO: LA GUIDA DELLA SETTIMANA

> PIU' FESTIVAL DI SANREMO
> PIU' MUSICA
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it