Walter Chiari. Boom di spettatori in tv e rivelazioni choc

di Staff Star 

Alessio Boni nei panni del mattatore comico vince per due sere di fila la gara degli ascolti in tv (6 milioni 452mila spettatori lunedi, 5 milioni 535mila domenica). E oggi Tatti Sanguineti, al lavoro su una biografia, fa luce su un dramma ancora segreto dell'attore

Staff Star

Staff Star

EditorScopri di piùLeggi tutti

Per due sere consecutive Walter Chiari, fino all'ultima risata, fiction che ha raccontato uno dei volti storici del varietà italiano nel successo e nella solitudine, nelle speranze e nei demoni interiori, ha tenuto banco fissando su Rai1 in tutto 12 milioni di spettatori, con un pubblico che, invece di diminuire, si è irrobustito dalla prima alla seconda puntata.
Eventuali debolezze di contro programmazione a parte, il successo della mini serie con Alessio Boni nel ruolo principale e Bianca GuacceroDajana RoncioneAnna Drijver nei panni di Valeria FabriziAlida Chelli ed Ava Gardner, va al cast e agli autori (Luca Rossi ed Enzo Monteleone alla sceneggiature e regia, Luca Barbareschi in produzione), ma anche alla curiosità di un pubblico che è sempre più spesso attratto  dal mondo in bianco e nero della 'buona' tv di una volta, anche seguendo assiduamente contenitori di spezzoni vintage come DaDaDa (premio speciale MEI e premio Ideona dell'Anart 2011).

In questo caso, la serie ha svelato gli aspetti meno noti e drammatici del privato del personaggio, un ambito che ora promette (purtroppo?) nuove rivelazioni.
«Walter Chiari ne [...] venne a conoscenza, credo nel primissimo dopoguerra, ma suo padre percosse a morte due antifascisti veronesi» racconta oggi all'ANSA Tatti Sanguineti, intellettuale che da un po' sta lavorando a un libro biografico sull'amico, nonché oggetto dei suoi studi, scomparso da due decenni.
Un segreto orribile, questo, che potrebbe aver contribuito all'infanzia difficile del piccolo Walter - che a detta di Sanguineti, quando la famiglia si trasferì da Verona a Milano, sarebbe rimasto per un po' in un istituto di correzione -, ma anche alla sua inquietudine di adulto.
Un segreto che per il figlio Simone Annichiarico "è pura fantascienza", "fantasia spicciola". L'attore, che si è visto nella scena iniziale del telefilm di Rai1, reagisce con fermezza ai microfoni della stessa agenzia giornalistica.
"Viene da chiedersi perché si senta ancora il bisogno di infangare il nome di Walter Chiari a tanti anni dalla sua morte", ribatte. "C'e' qualcosa di morboso". E ancora: "Gli aneddoti e le leggende su Walter Chiari sono innumerevoli".



DA STYLE.IT

  • Star

    Rocky Horror Show: uno spettacolo imperdibile

    Dopo dieci anni di assenza torna a teatro il celebre spettacolo di Richard O'Brian che riempirà i teatri di musica Milano e Forlì

  • Moda

    La scarpetta di Cenerentola creata dai grandi della moda

    Avete presente la scarpetta di cristallo che Cenerentola perde sulle scale prima che si faccia mezzanotte? Nove famosi stilisti l'hanno creata per celebrare l'uscita del nuovo film sul grande schermo

  • Star

    Parole in circolo: il nuovo "progetto" di Marco Mengoni

    A due anni di distanza torna Marco Mengoni con la prima parte di un progetto pensato in due tempi che fa circolare parole. E musica

  • Star

    Punkreas: venticinque anni di musica

    Parte il 17 gennaio da Milano il nuovo tour dei Punkreas che festeggia i venticinque anni della band. Dal 20 gennaio c'è anche il cofanetto speciale con i primi successi


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it