Rocco Siffredi, re del porno, al compleanno di Claudio Bisio, re di Zelig

di Francesco Menichella 17 marzo 2012

Bisio spegne le candeline il giorno della Festa del papà ma i comici di Zelig hanno trovato un altro spunto per fargli, a modo loro, gli auguri

Francesco Menichella

Francesco Menichella

Scopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

La nona puntata di Zelig è dedicata a Claudio Bisio, 55 anni il 19 marzo, "lo stesso giorno in cui è nato Mario Monti…" tiene a sottolineare Paola Cortellesi. Difficile trovare dei punti in comune fra i due e a nessuno viene nemmeno in mente di cercarli. Uno è a capo di un governo democratico e l'altro è sovrano di Zelig. Meglio regalare a Claudio la presenza sul palco di un collega come Rocco Siffredi, re del porno. Siffredi non si fa pregare e afferra il megafono di Rocco il gigolò dicendo: "Donneee… è arrivato Rocco! Donne io sono come la lampada di Aladino. Avete un desiderio? Strofinatemi." La regina Paola Cortellesi si presta perfino a raccontare una scherzosa biografia del dotato ospite, etichettato come attore di cinema muto per la mancanza di dialoghi nei suoi film. "Sin da bambino è stato un bambino prodigio… Da grande, nonostante le sue qualità, Rocco fatica a trovare una posizione. Allora si raccoglie, anzi si ammucchia, con alcuni suoi seguaci finché trova una posizione di grande responsabilità. La posizione del missionario."
Sembra esserci aria di festa a Zelig, un'allegria che rende particolarmente scorrevole e brillante la serata.
Oltre ai sempre ottimi Ale e Franz, all'incredibile poeta comico dell'endecasillabo Maurizio Lastrico, all'esilarante Marco Marzocca nei panni del domestico filippino, c'è Giole Dix che porta con sé la compagnia di comici che interpreterà nei teatri italiani Sogno di Una Notte di Mezza Estate di William Shakespeare con il canto di Petra Magoni e il contrabbasso di Ferruccio Spinetti.
Particolarmente ispirato e tagliente Leonardo Manera: "In Italia paghi le tasse per mantenere i politici, come Fini che ha iniziato con Almirante e sta finendo con D'Alema. E non va bene perché sta andando troppo a destra. Guarda Alessandra Mussolini che più dice puttanate e più grida. Per cui ora grida e basta. Se la conosceva il nonno invece di inventare il fascismo, avrebbe inventato i tappi per le orecchie che è meglio. Pannella, invece, fa gli scioperi della fame e dimagrisce Emma Bonino. Avrei da dire anche su Monti: io preferivo Berlusconi perché era un trascinatore, che come ci ha trascinati lui nessuno ci ha trascinati. Era un trascinatore perché Berlusconi andava dai cuochi e metteva il cappello del cuoco, andava dai carabinieri e metteva il cappello dei carabinieri, andava dai pompieri e metteva il cappello da pompiere. Insomma ha fatto una bella serie di cappellate." Claudio Bisio ha senz'altro gradito nella puntata del suo compleanno ospitare finalmente una donna, Anna Maria Chiarito, nei panni di Shanti la donna che cerca di essere a tutti costi prana di fronte allo stress quotidiano. Ha ascoltato con piacere la parodia musicale di Andrea Di Marco che adatta ai giorni nostri la celebre canzone di Gianni Morandi, C'era un ragazzo come me. Ha sopportato con ironia il caliente Manuel di Paolo Casiraghi. Si è divertito con i nuovi personaggi del duo Pali e Dispari: "Non puoi venire al cinema perché domani hai lo Squash? Ma domani ti passa?". Per non parlare delle intercettazioni telefoniche di Gianluca De Angelis: Intercettazione tra Romeo e Giulietta: "O Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo, rifiuta il tuo nome, rinnega tuo padre", "Oh ciccia, sei mica Belen!"  Il festeggiato ha fatto volentieri da spalla alla personal stylist di Lady Gaga interpretata da Gabriele Cirilli e al meccanico della Ferrari, Marco Della Noce: "Vuoi sapere il nome della nuova Ferrari? I piloti la vorrebbero chiamare Ferrari F2012 DPS: Devo Proprio Salire? Noi tecnici la vorremmo chiamare Ferrari F2012 LSD, perché chi l'ha progettata ci ha dato veramente dentro a disegnarla così."
Nel celebrare il compleanno di Bisio si è dato spazio anche a dei veri stand-up comedy all'italiana: Rocco Barbaro, il calabrese che fa quello che vuole (anche andare a pagare una multa da 190 euro con 200 euro in contanti e prendere un resto di 10 euro), Daniele Raco, il tennista grassoccio che si veste come Nadal ma allo specchio scopre di essere pre-Nadal  e Andrea Carlini nei panni dell'avventuroso Bear Teddy che per sopravvivere cerca di mangiare appena gli si presenta l'occasione: "Io, ad esempio, venendo qui ho mangiato 73 rustichelle in 52 autogrill diversi. Erano in occasione."
E alla fine, al posto della torta e delle candeline, a Zelig si è festeggiato con la musica di Daniele Silvestri che, per dimostrare quanto i compleanni siano una cosa seria ha cantato la Paranza: "La paranza? Una danza che si balla nella latitanza, con prudenza e eleganza e con un lento movimento de panza."

>> 9 MARZO, A ZELIG TUTTO BENE A PARTE LA SATIRA E LA MANCANZA DI DONNE
>> 3 MARZO, ZELIG: DIFETTI, VIRTU' E RECORD DI BATTUTE

> PIU' TV
> PIU' STAR

 

DA STYLE.IT

  • Star

    Elhaida Dani vince The Voice of Italy

    Primo gradino del podio per la componente del team Cocciante. Secondo Timothy Cavicchini, terza Veronica De Simone e quarta Silvia Capasso.

    • 15
    • 207
  • Star

    Amici 12: Verdiana, Moreno, Greta e Nicolò in finale

    Eliminato durante la semifinale il ballerino 'bianco' Pasquale.

    • 4
    • 0
  • Star

    The Voice: Timothy, Veronica, Elhaida e Silvia in finale

    Ecco i quattro finalisti del talent show di Rai 2. Durante la semifinale spazio anche agli inediti.

    • 9
    • 160
  • Star

    Amici 12: Ylenia eliminata a un passo dalla semifinale

    Eliminata la cantante della squadra blu. Si aggiudica l'ultimo scontro 'la bianca' Greta.

    • 0
    • 10

Commenti dal canale


TAG CLOUD


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it