Gf 12, Kevin: «Rudolf è il sesso che cammina»

di Martina Pennisi 

Ha pianto come una zabetta quando è stato eliminato e vorrebbe fare un film con Boldi. Domenica sera, dice, vincerà il gatto nero Sabrina.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Ha portato colore e risate nella casa del Grande fratello 12 ed è stato beffato a pochi passi dalla finalissima. Lui, Kevin, sarebbe rimasto nella dimora di Cinecittà a oltranza: con la vivacità e l'arguzia che lo contraddistinguono ci ha raccontato le sue sensazioni sull'epilogo del reality di Canale 5. Da qui a domenica faremo quattro chiacchiere anche con Vito occhi belli, Armando e Ilenia.

Quanto ti è dispiaciuto uscire?
«Tantissimo, ho pianto come una zabetta! Stavo realmente bene lì dentro, due mesi e mezzo sono volati. Ero me stesso, giocavo e mi divertivo. Inutile dire che mi sarebbe piaciuto arrivare in finale».

Cosa non è piaciuto al pubblico?
«Forse mi sono esposto troppo, sono sempre stato schietto e sincero. Però, se sei sincero non va bene, se sei falso non va bene. Non va bene niente!».

Hai già parlato con i tuoi genitori?
«Sì, ed è come se sapessero da sempre che sono gay (c'è stato un confronto sull'argomento mentre Kevin era dentro, ndr). Il problema non sussiste e il loro video è stato uno dei momenti più belli che ho vissuto dentro la casa».  

Parliamo un po' di uomini, chi era il più bello?
«Rudolf, l'abbiamo perso presto ma il suo ricordo è sempre vivo. Mamma mia, è il sesso che cammina. Anche Yassine è un bel ragazzo».

E di donne, andavi d'accordo con tutte, anche se litigavano fra loro…
«Io sono oggettivo nella vita, se una persona mi piace la vivo per quella che è, ho la mia idea e vado avanti con la mia testa. Quelle che ho amato di più sono state Floriana e Gaia, ma ho apprezzato anche Ilenia».

Con chi hai legato di più?
«Chiara, Giusy, Floriana, Gaia. Anche Martina e Patrick. E' un'esperienza che mi ha dato tante belle persone e mi ha arricchito tanto».

Chi vince?
«Spero vivamente e incrocio tutto quello che ho per Gaia, ma non so… Secondo me vincerà il gatto nero Sabrina, ha già fatto fuori tanta gente».

Tu cosa vuoi fare nel mondo nello spettacolo?
«Lo amo follemente, tanta gente ci sputa sopra e io lo elogio. E' bello, colorato e simpatico, spero in un piccola porticina che si apra. Mi piacerebbe condurre, fare l'opinionista o un film con Massimo Boldi, dicono che sembro sua sorella».