Isola 9, Antonella Elia: «Finalmente mi sento capita»

di Martina Pennisi 

A tu per tu con la vincitrice del reality di Rai 2 prima della reunion di questa sera.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

Questa sera, in occasione della puntata di chiusura dell'Isola dei famosi 9, sarà la regina indiscussa. Già distintasi nella seconda edizione, Antonella Elia porta con orgoglio la corona della nona e guarda con ottimismo e riconoscenza al futuro. Ai probabili attacchi dei compagni d'avventura inviperiti è preparata e vuole rispondere con calma e saggezza. Ecco cosa ci ha raccontato durante il viaggio da Roma a Milano per raggiungere gli studi Rai di Via Mecenate.

Antonella, hai stravinto!
«Non me lo aspettavo assolutamente, ma sono contenta da pazzi. Ho sentito e sento una valanga d'affetto e amore. E comprensione, finalmente mi sento capita».

Come mai sei entrata in corsa?
«Ero in tournée teatrale con Massimo Dapporto. Loro mi avevano contattato per entrare da subito, ma al di là della mia folle passione per l'Isola c'è la mia carriera artistica che è importante».

Cos'è cambiato rispetto alla prima esperienza?
«Io forse sono cambiata, ma l'Isola è sempre l'Isola. La natura è meravigliosa ed è una costante: godo come una pazza a dormire sulla sabbia e ad abbracciare gli alberi. La differenza più importante è che ho chiuso questa edizione con tre amici (Nina, Jivago e Guendalina, ndr) su undici concorrenti, nell'altra mi ero fatta solo nemici».

Anche questa volta in molti non ti hanno capita però, perché?
«Io ho un bel caratterino. Diciamo che gli ho ficcato le dita nelle piaghe, ho fatto calare le maschere che avevano. Prima di entrare avevo visto qualche puntata da casa e li avevo trovati molto buonisti, avevano costruito un atteggiamento. Poi sono arrivata io, la mina vagante».

Peggio la Yespica di quattro anni fa o il Casella di oggi?
«Non voglio sparare sulla croce rossa. Manuel è già abbastanza avvilito e abbattuto per aver perso. Aida è molto cambiata e quella della seconda edizione più che una lite è stato un episodio buffo. Le accuse che mi sono state rivolte di essere violenta, anche quest'anno, sono abbastanza ridicole».

Con Manuel hai fatto pace?
«No, non l'ho più sentito. Amica con lui comunque non ci torno, mi ha deluso».

E il ragazzo del videomessaggio, vi siete rivisti?
«E' il mio amore platonico, tornerà in Italia il 25 aprile e ci vedremo il 1° maggio. Qualcosa succederà di sicuro [ride]».

Meglio Nicola Savino o Simona Ventura?
«Simona è una mia amica, è un pezzo della mia vita umana e professionale, ci conosciamo da 20 anni. Nicola però ha saputo rincuorarmi, è stato un punto di riferimento. Ogni volta che sentivo la sua voce mi sentivo protetta e capita. Non mi sono mai sentita abbandonata da lui e per me è molto importante non sentirmi abbandonata».

Questa sera ti toglierai qualche sassolino dalle scarpe?
«No, conto di essere molto calma. Se mi aggrediranno avrò compassione. Non voglio polemizzare, voglio ricambiare l'affetto del pubblico con felicità e amore».

Adesso cosa farai?
«Buio completo, non ne ho la più pallida idea. Il mio futuro è nebuloso come al solito. Sento un debito di riconoscenza per le persone e vorrei tornare in tv per fare qualcosa che mi permetta di ricambiare e portare felicità».

 

>> ISOLA 9, LE PAGELLE: FINALE - SEMIFINALE - NONA PUNTATA - OTTAVA PUNTATA - SETTIMA PUNTATA - SESTA PUNTATA - QUINTA PUNTATA - ISOLA E GF, TUTTO IN UNA NOTTE - TERZA PUNTATA - SECONDA PUNTATA - PRIMA PUNTATA

> PIU' TV
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it