Santoro firma con La7 per la prossima stagione di Servizio Pubblico

di Rita Russo 

Mentana annuncia il trasloco di Santoro sul canale di Telecom. Format immutato e totale libertà per il giornalista campano

Rita Russo

Rita Russo

ContributorLeggi tutti


Da trent'anni Michele Santoro propone programmi di attualità e
approfondimento. Puntando sempre sull'indipendenza e il ritmo
serrato. Dopo il divorzio con la Rai e la parentesi di un anno su
una piattaforma multicanale, il prossimo inverno lo rivedremo su
La7

Da trent'anni Michele Santoro propone programmi di attualità e approfondimento. Puntando sempre sull'indipendenza e il ritmo serrato. Dopo il divorzio con la Rai e la parentesi di un anno su una piattaforma multicanale, il prossimo inverno lo rivedremo su La7

Il tg delle 20 sta per terminare su La7, ma prima di salutare i telespettatori Enrico Mentana tira fuori dal cilindro un coniglio. Di nome Michele Santoro. L'annuncio era atteso da tempo, adesso la conferma. La prossima stagione di Servizio pubblico andrà in onda sul canale (ancora per poco) di Telecom.

Il format rimarrà lo stesso, così come lo staff. Confermati Marco Travaglio, Sandro Ruotolo, Vauro Senesi e Giulia Innocenzi. Incerta invece, la data di inizio della trasmissione. Secondo le prime indiscrezioni, Servizio pubblico si alternerà a Piazza Pulita, l'approfondimento condotto da Corrado Formigli, il giornalista che si è formato proprio alla scuola di Santoro.

I dettagli di questa staffetta verranno resi noti dal canale oggi pomeriggio, durante la conferenza stampa di presentazione dei palinsesti invernali di La7. Non è escluso un coup de théâtre: la presenza di Michele Santoro a Milano per annunciare di persona i termini dell'accordo con la terza rete televisiva italiana.

Già l'anno scorso erano state avviate trattative con La7 dopo il divorzio del giornalista campano con Mamma Rai.  L'intesa era però, sfumata: il canale aveva preteso il controllo dei contenuti prima della messa in onda e Michele non ne aveva voluto sentire. Al pesante contratto di un canale nazionale e all'ampia copertura, aveva preferito l'indipendenza totale.

Così aveva messo su una piattaforma multicanale (web, satellite, televisioni locali e radio) e lanciato una campagna di sottoscrizione per sostenere economicamente il programma. "10 euro di tivvù" lo slogan della campagna di found raising.

All'inizio le puntate dovevano essere quattro. Ma poi la "colletta" ha portato alla raccolta di oltre un milione di euro e gli appuntamenti che sono andati in onda sono stati 31. Confermando così la fama di grande sperimentatore televisivo che Michele Santoro si è costruito in trent'anni di carriera. Sempre controcorrente, sempre alla ricerca di nuovi percorsi per l'informazione televisiva.

Santoro va a nutrire la già prestigiosa redazione giornalistica di La7 che può vantare al suo attivo i nomi di Mentana, Lerner, Formigli, Nuzzi, Gruber, Porro, Telese, Facci e le sorelle Parodi, Cristina e Benedetta.

>> CELENTANO DA SANTORO. ED E' GIA' POLEMICA
>> SANTORO E GABANELLI: LA NUOVA INFORMAZIONE SI FA (ANCHE) SUL WEB
>> CRISTINA PARODI PASSA A LA7

>> MENTANA RITIRA LE DIMISSIONI
>> COTTO, MANGIATO E SCONTATO

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it