The Apprentice Italia, vince (a sorpresa?) Francesco Menegazzo

di Sandro Pastrini 

Abile stratega e dedito al boss come un moderno "samurai", il ventinovenne di Cavaso Del Tomba ha la meglio sul bresciano Matteo Gatti, per tutti 'il venditore'

Sandro Pastrini

Sandro Pastrini

ContributorLeggi tutti


Francesco Menegazzo è il primo campione di The Apprentice
Italia

Francesco Menegazzo è il primo campione di The Apprentice Italia

Il duello finale si prospettava duro. Da una parte Matteo Gatti, gigione buono, venditore da una vita, molta esperienza sulla strada e pochi studi, con il suo genio (oggettivo), l'entusiasmo, e una leadership naturale fatta molto anche di empatia e di una certa limpidezza. Dall'altra Francesco Menegazzo, una via di mezzo tra un samurai e un ninja, trader finanziario, con la sua cultura, la strategia, la dedizione totale (ed esagerata?) all'obiettivo finale,  ma anche, come si è scoperto con il tempo, la zavorra di un bagaglio di dolore sulle spalle che forse (e questo resta il dubbio finale) ha contribuito a generare tanto quell'individualismo quanto quel cinismo che lo distinguevano dal rivale anche più del background socio-culturale.
Terreno dello scontro definitivo, l'organizzazione di un evento mondano a Forte dei Marmi, un assaggio del promesso ingaggio accanto a Flavio Briatore, famoso per il marchio Billionaire. I due si sono battuti bene, mantenendosi fedeli alla loro personalità ma a un certo punto, citando il Boss, Francesco 'ha fregato' Matteo, che proprio sul finale ha peccato, così sembra, di ingenuità.

Il verdetto definitivo arriva dopo una serata di vera suspense, iniziata con dei videomessaggi dei finalisti a Briatore.  Clip in cui Francesco invidia a Matteo l'empatia e Matteo ammette di fidarsi poco dell'avversario. "Come disse il Boss una volta, Matteo è quel venditore che mette il piede mentre tenti di chiudere la porta, entra in casa e alla fine ti convince a comprare qualsiasi cosa", dice Menegazzo  del collega . "Se ti giri per sbaglio, ti 'inchiappetta'", ammette Gatti che però si mostra più self confident sottolineando di sentirsi più imprenditore ("Francesco è freddo, calcolatore ed è un dipendente, uno che non ha mai rischiato davvero. Non ha nulla che io scambierei con qualcosa di mio").

Prima dell'ultima sfida entrambi si confrontano anche sulla figura del Boss.
"E' un self made man e io desidero seguire le sue orme" rivela Matteo. Forse più reverenziale, Francesco commenta: "E' giusto e cattivo. Le due cose non sembra ma vanno a braccetto benissimo. Perché per cattivo intendo dire che è uno che va dritto al punto, non ci gira intorno e ogni sua critica è un buon consiglio". Gatti, in passato ripreso per una "giacca vista culo"  che gli dava un' "aria da pagliaccio",  concorda: "Nella vita nessuno ti darà mai pacche sulle spalle, devi imparare a fare da te. Il Boss quando ti critica ci va anche giù pesante ma è sempre costruttivo".

Per chi ha seguito il talent dal principio resta un po' di amaro per una chiusa troppo veloce in cui lo sconfitto scompare dalla scena senza diritto di replica alcuno. Sorge il dubbio che a Briatore, che sembrava apprezzare sinceramente le doti del venditore lombardo ("E' come lo vedi, dopo due minuti sai che cosa ti porti a casa") sia dispiaciuto: Matteo non ha vinto ma è l'unico a cui il Boss non abbia detto la sua famosa frase di commiato (Sei fuori!).

>> THE APPRENTICE ITALIA, PRIMI BILANCI: BRIATORE VS TRUMP, CONFRONTI TRA I DUE BOSS

> PIU' TV
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà