Sanremo 2013, le pagelle della quarta serata

di Martina Pennisi 

Antonio Maggio ha vinto il riconoscimento riservato ai giovani. A Rubino il premio della critica e a Il Cile quello per il testo.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Nella quarta e penultima serata è arrivata la prima incoronazione: Antonio Maggio ha vinto il Festival di Sanremo dei giovani 2013 con Mi servirebbe sapere. Il premio della critica Mia Martini è andato a Renzo Rubino e alla sua Il postino (amami uomo). Con Le parole non servono più, Il Cile ha ottenuto il riconoscimento miglior testo. I 14 campioni hanno omaggiato il Festival con altrettante canzoni che hanno fatto la storia della manifestazione canora ligure. Ad accompagnare alcune delle ugole in gara, Emma Marrone, Rocco Siffredi e Antonella Ruggero. Ospiti della serata Pippo Baudo, Stefano Bollani, Caetano Veloso e Josè Luis Moreno.

Un applauso ad Antonio Maggio: al ragazzo piace vincere facile. Buca la telecamera e portava una canzoncina molto orecchiabile e radiofonica. Anche troppo. La sfida comincia adesso. In bocca al lupo.

Con gli altri quattro One Direction: il cantante dei Blastema avrebbe potuto vincere.

Dite a Giovanardi: che il toccante brano di Renzo Rubino non è il nuovo inno di Sel.

A proposito di par condicio: inevitabile chiedersi se far accompagnare solo alcuni degli artisti da personaggi acchiappa i voti (della finale di questa sera) non rischi di condizionare la gara.

Una ola per Emma: [vedi sopra] il suo più grande merito è stato quello di scongelare letteralmente Annalisa. Una donna nuova, grintosa e persino vestita. Così ci piace (ancora di più).

Una pacca sulla spalla a Malika: ha aperto lei la carrellata di esibizioni con Cos'hai messo nel caffè. Simpatico e piacevole lo sgambettamento finale.

Attenzione: botta d'orgoglio della costumista di Chiara. Ago e filo incrociati per la finale.

Facendo riferimento alla conduzione dell'edizione del 1989, Rosita Celentano ha affermato: «Fino ad allora non avevo mai fatto niente, dopo… pure». Ha detto tutto lei.

Alzi la mano: chi non è si è riversato immediatamente su Twitter quando la Littizzetto ha bonariamente accusato Fazio di perdere tempo per postare fotografie sul microblog.

Daniele Silvestri: ieri sera era da stramazzare al suolo.

A Max Gazzé: con quella giacca perdoniamo tutto, anche la versione di Che freddo fa.

Alzi la mano II: chi non sta più nella pelle per l'inizio del programma di Frizzi e Cirilli che sta superando la Tatangelo per numero di spot intra sanremesi.

>> SANREMO 2013, LE PAGELLE DELLA TERZA SERATA
>> SANREMO 2013, LA SCALETTA DELLE CINQUE SERATE

PIU' SANREMO
PIU' TV
PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it