Concerto 4 marzo per Lucio Dalla. Le foto più belle

di V. C. 

Sotto l'occhio vigile di Lucio, proiettato sui muri di 'Piazza Grande', sfilano gli amici di sempre e le star della musica italiana. Emozioni, duetti, incursioni. Il meglio della serata che vuole festeggiare i 70 anni dalla nascita di Dalla, in un inno alla vita  più che nel rimpianto a un anno dalla morte

<<>0
1/

Caro amico ti scrivo, cantano Gianni Morandi, conduttore della serata lungo memorie e note di Lucio Dalla e un commosso Renato Zero. Le luci si accendono e arriva anche Lucio. Che poi 'intona' da Attenti al lupo (mentre la sua squadra del cuore balla la sua coreografia) a 4 marzo 1943 o Malafemmena (accompagnato da Andrea Bocelli).

Samuele Bersani porta 'una' Canzone scritta con lui, da lui, per lui. Pino Daniele dona un accento più (partenopeo e) blues a Caruso. Quindi un'altra Voce di Napoli, Gigi D'Alessio si esercita con Disperato erotico stomp. E Zucchero dedica all'amico Lucio un'Ave Maria a suo modo. Giuliano Sangiorgi presta la sua voce (e la sua arte dei vocalizzi, tanto cara a Dalla) a più di una canzone da Felicità a Il cielo.

Parla Francesco Guccini e ricorda serate in cui i cantautori si ritrovavano al ristorante che non chiudeva mai della stazione di Bologna, dove una volta lui, Lucio e Vecchioni si sono prodotti in una memorabile versione di Porta romana.

Poco comico e molto interprete questa sera Paolo Rossi 'duetta' con il cantautore scomparso in Milano. Ron si fa voce di Henna. E gli Stadio si piazzano tra i migliori interpreti della serata con L'ultima luna.
Mentre i più giovani, minorenni, dell'orchestra Classica Dalla si preparano a lasciare il palco, i giovani tra gli interpreti, Marco Mengoni e Pierdavide Carone, prendono la scena con Se io fossi un angelo e Meri Luis. E ricordano: "Era venuto per dirigere l'orchestra ma poi se ne fregava e dirigeva me";"Mi ha aiutato in un momento difficile e mi sono chiesto perché io a 24 anni non avevo la sua energia". Più giovani ancora sono Il Cile, Antonio Maggio e Paolo Simoni che portano insieme Com'è profondo il mare.
Dopo la mezzanotte arriva il duetto forse più atteso, quello tra Ornella Vanoni e Chiara Galiazzo per Chissà se lo sai. Ma l'ultima canzone può essere una sola. Cantata all'unisono con il pubblico. Piazza Grande... e se la vita non ha sogni/ io li ho e te li do!
(foto LaPresse, SplashNews)
>> CONCERTO 4 MARZO PER LUCIO, GLI OSPITI IN SCALETTA
>> SPECIALE: ADDIO A LUCIO DALLA
>> DALLA, LE COMMEMORAZIONI A UN ANNO DALLA MORTE

> PIU' MUSICA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it