Up in the Air

18 gennaio 2010 
<p>Up in the Air</p>

Le cose che tutti odiano del viaggiare sono per me confortanti reminescenze che sono a casa è la battuta da ricordare.


SEGNI PARTICOLARI il film è diretto da Jason Reitman (noto soprattutto per Juno) ed è ispirato al romanzo omonimo (datato 2001) di Walter Kirn (autore anche di Thumbsucker e Mission to America). Le scene dei licenziamenti che ricorrono spesso all'interno della narrazione cinematografica sono state girate per la maggior parte con dei veri disoccupati, per rendere il tutto ancora più credibile. Up in the Air è stato presentato al Toronto Film Festival, al Festival Internazionale del Film di Roma e al Monte-Carlo Film Festival de la Comédie.

TRAMA Ryan Bingham è il classico "uomo in carriera" con la valigia sempre pronta, che sembra aver ormai dimenticato famiglia e vita sociale. "Tagliatore di teste" di "prima classe", vola talmente tanto da una parte all'altra degli Stati Uniti che ha finito per diventare membro esclusivo di tutti i programmi "mille miglia" delle varie compagnie aeree. Questo stile di vita sembra renderlo felice, ma l'incontro con una sua collega e la prospettiva di cambiamenti lavorativi inizieranno a fargli vedere tutto con occhi diversi.

 

REGIA Jason Reitman
CAST George Clooney, Vera Farmiga, Anna Kendrick, Jason Bateman, Danny McBride, Melanie Lynskey, James Anthony, Steve Eastin, Tamala Jones, Dave Engfer

 

DA VEDERE PERCHE' è una commedia divertente, ma che tocca delle tematiche sociali e umani di grande attualità. Qui poi troviamo un George Clooney in grandissima forma
DA VEDERE CON CHI lavora troppo, perché potrebbe aiutarla/o a rendersi conto che nella vita la carriera non è tutto
IDEALE PER un'uscita in compagnia, perché questo film è talmente bello che dovete assolutamente convincere i vostri amici a vederlo

 

NOTE DI STILE qui ci troviamo di fronte principalmente a"business man" e "business woman" quindi a prevalere, per forza di cose, sono look molto sobri ed eleganti. Il nostro affascinante Mr Clooney sceglie spesso e volentieri il grigio, mentre notiamo che le gonne dei due personaggi femminili principali tendono (nonostante la diversa età) a portare gonne longuette

DAL SOUNDTRACK La colonna sonora, fresca e raffinata, è firmata da Rolfe Kent. Quest'ultimo è un compositore che finora ha firmato le colonne sonore di ben 40 film, tra cui "Sideways", "About Schmidt", "Election" e "Citizen Ruth". Sue anche le musiche della serie-tv "Dexter"

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).