Cineweekend Europa

28 gennaio 2010 
<p>Cineweekend Europa</p>

Il week end cinematografico di Londra vende in prima fila l'esordio di Precious, che dopo l'anteprima al London Film Festival arriva nelle sale inglesi arricchito di diversi premi, tra cui il Golden Globe a Mo'nique. Un'uscita decisamente calda, ed evidentemente così "preziosa" da oscurare il resto della programmazione, che è alquanto scarna in quanto a novità. Gli altri titoli in arrivo nelle sale sono Edge of darkness, con Mel Gibson e diretto da Martin Campbell, il coreano Ddongpari (Breathless), in distribuzione limitata e, nella sola Londra, il portoghese Aquele querido mes de agosto.

 

Più vivace la programmazione francese, anche se per una volta alcuni film escono in contemporanea o addirittura in ritardo rispetto all'Italia. Per chi è a Parigi nel prossimo week end sarà comunque possibile vedere l'ultimo film di François Ozon, Le refuge, il "drama-documentario" ecologico Océans, il thriller drammatico made in Corea Madeo (Mother) e Ne change rien, del porteghese Pedro Costa.

 

Si arricchisce in compenso il programma dei cinema di Berlino e dintorni, con diversi debutti in sala. Dopo il passaggio alla Festa del Film di Roma, arriva in Germania The last station, con Helen Mirren e Paul Giamatti. Nelle sale tedesche anche New York I love you, film corale diretto da vari registi: tra gli sguardi d'autore sulla grande mela, quelli di Fatih Akin, Mira Nair, Wen Jiang, ma anche Natalie Portman. Tra i film "minori" in uscita in Germania, il documentario Porgy and me e la storia d'amore "globale" Universalove.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).