Ong Bak 2 - La nascita del Dragone

08 gennaio 2010 
<p>Ong Bak 2 - La nascita del Dragone</p>

L'arte delle armi è l'unica forma tangibile del potere è la battuta da ricordare.
SEGNI PARTICOLARI l'idea base del film nasce da una ricerca di Tony Jaa, mirante ad unire tutti gli stili di arti marziali. L'attore si è ritrovato a studiare, tra le altre cose, le diverse sottocategorie dell'antica thai boxe. A seguirlo dei maestri che gli hanno dato anche una preparazione spirituale. Sul set non sono stati usati stuntmen.

TRAMA Siamo in Thailandia, nel XV secolo. Lord Sihadecho e sua moglie vengono assassinati, vittime di una spietata corsa al potere. Per fortuna il figlioletto Tien riesce a scappare e, dopo essersi imbattuto in una banda di balordi trafficanti di schiavi, viene salvato da Chernang, il capo dei banditi della Scogliera dell'Ala di Garuda che lo prende sotto la sua protezione. Il ragazzo cresce imparando i segreti delle arti marziali, diventando un vero e proprio leader. Chernang  vorrebbe fare di lui il suo erede, ma sa che prima Tien deve compiere una missione: vendicare la morte dei suoi cari.

 

REGIA Tony Jaa, Panna Rittikrai
CAST Tony Jaa, Sorapong Chatree, Sarunyu Wongkrachang, Nirut Sirichanya, Dan Chupong, Santisuk Promsiri, Primorata Dejudom, Natdanai Kongthong, Patthama Panthong, Petchtai Wongkamlao

 

DA VEDERE PERCHE' è spettacolare, soprattutto per via dei combattimenti che vedono protagonista Tony Jaa (considerato, in Thailandia e non solo, il nuovo eroe delle arti marziali)
DA VEDERE CON CHI è amante dei film sulle arti marziali e/o con chi ha visto il precedente "Ong Bak - Nato per combattere"
IDEALE PER un'uscita con il proprio fidanzato, marito o fratello (piacerà, infatti, soprattutto a loro)

 


NOTE DI STILE alla base del film c'è il contrasto tra ricchezza e povertà, che viene manifestato sia attraverso le abitazioni che le vesti. A colpire nel secondo caso sono soprattutto i monili che le accompagnano, piuttosto vistosi anche per gli uomini. Le donne compaiono solo come "contorno", ma sono da segnalare i ricercati copricapo che indossano durante i momenti di danza rituale

DAL SOUNDTRACK caratterizzato da un forte legame con le tradizioni, soprattutto nei momenti in cui la musica accompagna le danze

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).