Scusa ma ti voglio sposare

11 febbraio 2010 
<p><em>Scusa ma ti voglio sposare</em></p>

Smile, sposa felice! è la battuta da ricordare.
SEGNI PARTICOLARI si tratta del seguito del campione di incassi Scusa ma ti chiamo amore (del 2007) ed è tratto, come quest'ultimo, dal romanzo omonimo firmato dallo stesso Federico Moccia che ad oggi ha venduto 360.000 copie con 5 edizioni. All'interno di Amore 14, film di Federico Moccia del 2009, troviamo una piccola preview di Scusa ma ti voglio sposare: in una scena, infatti, compare Niki alle prese con le prove dell'abito da sposa

TRAMA Sono passati tre anni da quando Alex, pubblicitario trentanovenne di successo, e Niki, studentessa ora ventenne si sono conosciuti a "causa" di un incidente stradale. Da allora i due non si sono più lasciati e il loro amore è cresciuto al punto di far pensare ai fiori d'arancio. Alex chiede a Niki di sposarlo e lei, dopo l'iniziale entusiasmo, comincia ad essere turbata da dubbi e paure. Pensando di fare un passo troppo grande, decide di annullare il matrimonio.

REGIA Federico Moccia
CAST Raul Bova, Michela Quattrociocche, Andrea Montovoli, Francesco Apolloni, Luca Angeletti, Cecilia Dazzi, Ignazio Oliva, Francesca Ferrazzo, Pino Quartullo, Francesca Antonelli, Beatrice Valente

DA VEDERE PERCHE' è un film fresco, romantico e divertente, che piacerà ai più giovani ma non solo
DA VEDERE CON CHI ha amato Scusa ma ti chiamo amore, chi ha letto il romanzo Scusa ma ti voglio sposare o chi semplicemente ha voglia di dolcezza
IDEALE PER la sera di San Valentino, da passare con la propria dolce metà

NOTE DI STILE Niki è cresciuta e, nonostante non rinunci allo stile casual e ai colori sgargianti, si concede ogni tanto dei tocchi di sensualità e di eleganza con scollature, giacche e scarpe che non siano le solite da tennis. Alex non rinuncia ai soliti abiti con camicia bianca, pur concedendosi ogni tanto dei momenti più sportivi. Il giorno delle nozze? Entrambi in bianco (ma il resto non ve lo sveliamo perché dovrete scoprirlo da soli)
DAL SOUNDTRACK pop e principalmente "made in Italy". Squadra che vince non si cambia e quindi Federico Moccia ha voluto ancora una volta, tra gli altri, gli Zero Assoluto (di cui spicca la hit Per dimenticare) e gli Sugarfree (con la title track Scusa ma ti voglio sposare)

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).