Milano omaggia Patrice Chéreau



16 febbraio 2010 
<p>Milano omaggia Patrice Chéreau</p>

<p><br />
<br />
</p>

Patrice Chéreau, celebre regista francese di cinema e teatro, firma una nuova regia lirica al Teatro alla Scala di Milano e per l'occasione il capoluogo lombardo gli dedica una ricca retrospettiva (la prima italiana) al Cinema Gnomo.

In programma dieci lungometraggi da lui diretti tra il 1975 (anno del suo esordio con Un'orchidea rosso sangue) e il 2009 (anno di Persécution, presentato al Festival di Venezia). Alcuni titoli? Nell'intimità , Judith Therpauve, Hôtel de France, Quelli che mi amano prenderanno il treno, Gabrielle, Suo fratello, L'uomo ferito, La Regina Margot.

Ricordiamo che con Chéreau hanno lavorato alcuni dei nomi più prestigiosi del cinema europeo come Isabelle Huppert, Valeria Bruni Tedeschi, Jean-Louis Trintignant, Isabelle Adjani, Daniel Auteuil, Charlotte Gainsbourg, Simone Signoret e Jean-Hugues Anglade.

Attraverso i suoi film emerge il profilo di un autore che sa esplorare con grande vigore espressivo i volti e i corpi dei suoi personaggi, indagando in profondità nei risvolti più intimi e nascosti dell'animo umano, senza compiacimenti né rassicurazioni.

Questa è la prima retrospettiva italiana a lui dedicata e circa la metà dei film in programma sono irreperibili nel nostro paese.

 

 



Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).