Nelle sale a Parigi, Londra e Berlino

26 febbraio 2010 
<p>Nelle sale a Parigi, Londra e Berlino</p>

Parigi: l'altra Alice e gli zigani
Mentre molti cinema europei fremono per l'arrivo di Alice in  Wonderland, il week end parigino ospita il debutto in sala di un'altra Alice: quella erotica e curiosa che il regista Jean-Michel Hullin porta in scena con Alice, ou les désirs, primo atto di un'ideale "Trilogia amorosa".  Sul fronte più mainstream e in anticipo di una settimana rispetto all'uscita italiana, arriva in Francia anche Shutter Island, il film di Scorsese già campione di incassi in Usa. E c'è anche il ritorno degli zingari di Tony Gatlif, il regista che da anni ha dedicato la sua intera filmografia a narrare le culture nomadi, dagli zigani ai rom, in ogni angolo d'Europa. Nell'ultima pellicola, Liberté, ambientata in un paesino francese sotto occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale, la fascinazione per "les tsiganes" si mescola alla minaccia dei raid della Gestapo.  Si parla sempre di integrazione, ma in termini del tutto diversi, in Le bonheur de Pierre, con Sylvie Testud (protagonista di Lourdes), storia di un professore francese che si trasferisce in Canada con la figlia, senza essere accolto troppo bene.. infine, c'è anche spazio per il cinema cinese, con La tisseuse di Wang Qu'nan e con quello algerino, con Harragas di Merzak Allouache.

Londra: dagli zombie a Mr Amélie
Questo week end, le sale inglesi vedono il debutto di Extraordinary measures, film drammatico con Harrison Ford e Brendan Fraser incentrato sulla ricerca di una cura contro la rara malattia genetica che affligge due bambini. Di segno totalmente opposto, invece, la minaccia che grava su Evans City, cittadina in cui si svolge The crazies, remake di un horror anni '70 di George Romero. Diretto da Breck Eisner e già approvato da Romero, il film è interpretato da Radha Mitchell (l'attrice australiana protagonista di Melinda e Melinda) e Timoty Oliphant (già visto in Hitman). Ma in Uk arriva anche l'ultimo lavoro di Jean Pierre Jeunet (Il favoloso mondo di Amélie), Micmacs, storia di due amici che cercano con in intricato piano di distruggere dei produttori di armi. Vedremo se Mr Amélie riuscirà, dopo i risultati meno entusiasmanti di Una lunga domenica di passioni, a stupire di nuovo.

Berlino: il cattivo tenente di Cage e le ballerine di San Paolo
Arriva questo fine settimana, nelle sale tedesche, il film di Warner Herzog Bad lieutenant: Port of call New Orleans, presentato all'ultima Mostra del cinema di Venezia e con Nicholas Cage nel ruolo (anche se regista e attore negano e non vogliono parlare di remake) che fu di Harvey Keitel nel quasi omonimo film diretto da Abel Ferrara. Arriva anche una pellicola brasiliana del 2006, Antonia, storia di quattro ragazze di San Paolo che cercano di sfuggire grazie al loro talento nella danza a un destino di povertà. Infine, per chi ha voglia di blu liquido e grandi spazi, le sale berlinesi accolgono anche il documentario Océans, mentre chi vuole anticipare di sette giorni l'uscita italiana può regalarsi Shutter Island.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).