An Education

04 febbraio 2010 
<p>An Education</p>

L'azione è carattere, se non facciamo mai niente non saremo mai nessuno è la battuta da ricordare.

SEGNI PARTICOLARI La sceneggiatura è firmata dallo scrittore Nick Hornby, autore di diversi best-sellers, tra cui "Febbre a 90°", "Alta Fedeltà" e "About A Boy", diventati tutti film. La storia di "An Education" è ispirata alle memorie autobiografiche della giornalista britannica Lynn Barber. Nel cast era prevista la presenza di Orlando Bloom, sostituito poi da Dominic Cooper. Carey Mulligan è al suo primo ruolo da protagonista e, nonostante questo, è stata candidata agli Oscar 2010 come "miglior attrice protagonista". Il film ha ricevuto altre due candidature: quella di "miglior film" e "miglior sceneggiatura".

 

TRAMA Siamo a Twickenham, periferia di Londra, nel 1961. Jenny Miller è una ragazzina di 16 anni bella e intelligente, nel cui futuro si intravede l'università di Oxford. Intanto lei, chiusa nella sua cameretta, sogna di volare a Parigi e di farsi avvolgere dalla natura bohemien della città. Un giorno Jenny incontra David, un'affascinante trentenne per cui lei perde subito la testa. Il giovane, tra le altre cose, le fa conoscere il lusso la vita mondana londinese e lei inizia a perdersi: trascura gli studi e vorrebbe tanto bruciare le tappe che la separano dall'età adulta. David sembra davvero l'uomo dei suoi sogni, tanto che la porta nella sua tanto amata Parigi. Però la scoperta di una scioccante verità su di lui la costringerà a fare delle scelte importanti

 

 

REGIA Lone Scherfig

CAST Carey Mulligan, Olivia Williams, Alfred Molina, Cara Seymour, Emma Thompson, William Melling, Matthew Beard, Peter Sarsgaard, Dominic Cooper, Rosamund Pike

 

DA VEDERE PERCHE' è un bello spaccato degli anni'60, in cui si mischiano romanticismo, divertimento e riflessione

DA VEDERE CON CHI ama Nick Hornby e pensa che sia sempre una garanzia, ma anche con chi non si perderebbe mai di aver perso un film poi vincitore di qualche Oscar

IDEALE PER un'uscita tra donne, dato che questa storia tocca tasti a noi cari legati all'emancipazione femminile ma soprattutto alle scelte che a volte (ancora oggi) si è costrette a prendere

NOTE DI STILE ci immergiamo nei mitici anni'60, durante i quali la femminilità veniva particolarmente esaltata in ogni occasione. All'inizio del film la nostra Jenny, in versione studiosa, indossa quasi sempre la sua divisa scolastica consistente in una camicia bianca con cravatta, golfino grigio e gonna sotto il ginocchio. Anche nel tempo libero la ragazza tende a vestirsi in tonalità scure. Quando però conosce David tutto cambia: l'amore e il nuovo ambiente al porta a prediligere tinte pastello e vestiti ampi scollati sulle spalle. Romanticismo e sensualità si mischiano in uno stile che non perde di fascinazione, tanto da essere recuperato anche dalla moda contemporanea.

DAL SOUNDTRACK in grado di farci entrare nella giusta atmosfera: d'altra parte, come sappiamo, gli anni'60 sono molto riconoscibili anche a livello musicale. A firmare la colonna sonora Paul Englishby, già autore di quella del film "Confetti" di Debbie Isitt (datato 2006)

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).