Una DreamWorks paranormale?

04 febbraio 2010 
<p>Una DreamWorks paranormale?</p>

Perché fare un film su un comic, quando puoi adattare un sito? Questo potrebbero essersi detti alla Dreamworks, dove sarebbe in pista il progetto di portare sullo schermo Musanahi, il sito web americano che si occupa, niente meno, di "storia soprannaturale".

Facciamo un passo indietro. Esiste un blog, www.musunahi.com , il cui nome è l'acronimo di Museum of Supernatural History, che raccoglie nei suoi post  segnalazioni e notizie dai media su alieni, formiche giganti, misteri, cospirazioni… Secondo il suo curatore Ernest Lupinacci, dovrebbe rappresentare "Quel che il National Geographic rappresenta per la scienza". O almeno questo si legge nelle varie notizie che rimbalzano su siti americani da quando quello dell'Hollywood reporter ha messo in giro la notizia che la casa di produzione DreamWorks è intrigata a tal punto dai contenuti del sito da volerne trarre un film. Al punto che una piccola squadra di sceneggiatori sarebbe già al lavoro, mentre il film potrebbe essere ambientato in un "vero" museo (anzi che in un sito) di scienza soprannaturale.

Ma sarà vero? A dirla tutta, prima tanto Ernest Lupinacci quanto Musunahi erano nomi praticamente sconosciuti. Se si inseriscono su un motore di ricerca, subito a comparire sono praticamente solo le notizie sul film. E lo stesso sito di scienza soprannaturale non sembra, nelle sue notizie, prendersi troppo sul serio. Inutile dire, poi, che sul sito della Dreamworks non se ne fa menzione (ma è anche vero che l'ultima news aggiornata risale a dicembre).  Dunque la domanda nasce spontanea: vero progetto Hollywoodiano, o bufala mediatica da far rimbalzare sul web? Per poi, magari, ripostarla su Musanhi assieme alle altre fantanotizie?

Si attendono conferme dal cofondatore della DreamWorks Steven Spielberg, uno che su alieni e paranormale potrebbe avere comunque qualcosa da dire…

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).