Quentin Tarantino sotto accusa: Kill Bill non sarebbe una sua idea

09 marzo 2010 
<p>Quentin Tarantino sotto accusa: Kill Bill non sarebbe una sua
idea</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Non bastava la delusione per il mancato Oscar per il suo Bastardi senza gloria. A creare grattacapi a Quentin Tarantino è ora Dannez Hunter, un aspirante sceneggiatore che lo accusa di avergli rubato il soggetto per Kill Bill. In una denuncia depositata oggi, scrive il sito di gossip americano Tmz, Hunter sostiene di aver sottoposto, nel lontano 1999, alla casa di produzione Miramax un trattamento per un film che girava attorno alla storia di Ren, un personaggio che assiste all'omicidio della madre. Una scena molto simile a quella che compare nel primo capitolo di Kill Bill.

Hunter accusa, quindi, Tarantino di aver saccheggiato dal suo trattamento idee e scene che sono parte di Kill Bill.  La storia potrebbe reggere se non fosse che, nella denuncia, l'aspirante sceneggiatore va oltre spiegando di non essere mai stato chiamato per un colloquio alla Miramax «poiché i lavori venivano assegnati a persone ebree e bianche meno qualificate».

Il conto che Hunter ora chiede per il danno subito è di un milione di dollari. Tarantino - che secondo rumors insistenti avrebbe già abbozzato la sceneggiatura per il terzo capitolo di Kill Bill, che dovrebbe essere al cinema nel 2014 - non ha ancora risposto alle accuse.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).