Da Channing Tatum a Shia LaBeouf ecco i nuovi divi del grande schermo

04 maggio 2010 
PHOTO GETTY IMAGES

Mentre George Clooney e Brad Pitt si avviano a compiere il fatidico giro di boa (uno compirà cinquant'anni l'anno prossimo, l'altro nel 2013), e gli ex enfant prodige di Hollywood - vedi alla voce Matt Damon e Leonardo DiCaprio - sono ormai prossimi ai quarant'anni, chi sono i «nuovi» (chi più, chi meno) volti del cinema destinati a diventare i divi di domani? Tra loro c'è sicuramente il giovane (e forte) Channing Tatum, che dal 7 arriverà nelle sale con Dear John, pellicola sentimentale con Amanda Seyfried.

Primo di otto figli, Channing nasce in Alabama nel 1980 e nelle sue vene scorre sangue nativo, francese e irlandese. In Dear John interpreta un soldato, ma anche nella vita Channing ha un trascorso «mimetico» (ha frequentato l'Accademia militare). Dopo aver lasciato gli studi si dedica ai lavori più disparati (dog-sitter, commesso e muratore) per poi approdare sui set, prima, come modello, su quelli pubblicitari (lavora per Armani e Dolce e Gabbana), poi su quelli cinematografici. Nel mentre partecipa anche al videoclip di Ricky Martin, She Bangs. Sul grande schermo si fa notare nell'intenso film Sundance del 2006, Guida per riconoscere i tuoi santi (di Dito Montiel), dove recita al fianco di Robert Downey Jr. e per cui ottiene una nomination agli Spirit Indie Award come miglior attore non protagonista. Di recente è apparso anche in Nemico Pubblico con Johnny Depp e a breve sarà in The Eagle of the Ninth, sul cui set ha passato dei «brutti momenti» (si è ustionato il pene, come racconta su Vanity Fair/Show in edicola domani). L'anno scorso ha sposato la collega Jenna Dewan, conosciuta sul set di Step Up del 2006.

Sentiremo molto parlare nei prossimi giorni anche di Shia LaBeouf, perché sarà al festival di Cannes con Wall Street 2 (che uscirà in Italia a ottobre, in cui è il broker Jacob Moore): ha 23 anni ma nel suo «piccolo» è già una star. Anche a lui, come al collega Tatum, ad aver portato fortuna è stata la pellicola firmata da Dito Montiel. Lì fu notato nientepopodimeno che da Steven Spielberg, diventato il suo mentore. A renderlo una celebrity, la saga di Transformers, di cui sta girando il terzo capitolo insieme alla sexy Megan Fox.

Attore scozzese classe 1979, mamma infermiera e papà muratore, James McAvoy da piccolo sognava di diventare missionario. Invece poi si è laureato alla Royal Scottish Academy of Drama, conquistando la fama nel 2005 con il primo episodio delle Cronache di Narnia. Dopo una parte (importante) in L'ultimo re di Scozia, la consacrazione arriva nel 2007 con Espiazione di Joe Wright: nel film è Robbie Turner, ruolo che gli vale la prima candidatura ai Golden Globe. L'anno scorso era sugli schermi americani con The Last Station e ha finito di girare The Conspirators, regia di Robert Redford, che racconta i retroscena dell'assassinio di Abraham Lincoln. Sarà inoltre con Angelina Jolie nel film d'azione Wanted 2.

Ha l'aspetto british stile Hugh Grant, il suo (giovane) omonimo Hugh Dancy, ex fotomodello (ma guai a dirgli che ha un bel faccino), newyorkese autistico appassionato di astrofisica nella recente commedia romantica Adam, mentre non ha bisogno di «presentazioni» Robert Pattinson, che ha conquistato i cuori delle adolescenti (e non solo) di mezzo mondo nei panni del vampiro sentimentale Edward Cullen di Twilight.

È reduce dal suo annus mirabilis l'australiano Sam Worthington, protagonista dei kolossal Avatar prima e Scontro tra Titani poi.

Si appresta a tornare nelle sale con un fanta-peplum (Prince of Persia, in sala il 28 maggio) anche Jake Gyllenhaal, che grazie a successi come Brokeback Mountain e Brothers sembra quasi un veterano nonostante abbia appena 29 anni.

È stato incoronato l'uomo più sexy del 2008 da People, il Wolverine di X-Men Hugh Jackman, incantatore di The Prestige e «bel mandriano selvaggio» di Australia, con Nicole Kidman. L'anno scorso, Jackman è stato anche il maestro di cerimonia della lunga notte degli Oscar, esibendosi in numeri di danza e canto.

James Franco - che abbiamo visto baciare Sean Penn in Milk - esordisce nel '99 nella commedia «light» Mai stata baciata. Ma l'anno della svolta è il 2002, quando vince un Golden Globe come miglior attore protagonista per il ruolo di James Dean (di cui vanta una certa somiglianza) nel film Tv dedicato al leggendario attore. Da venerdì lo rivedremo al fianco di Tina Fey in Notte Folle a Manhattan, e, in autunno, insieme a Julia Roberts in Mangia, prega, ama.

GUARDA LA GALLERY "I NUOVI DEI DI HOLLYWOOD"

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
picpic 79 mesi fa

carino Channing, mi ricorda tantissimo un ragazzo che frequentavo al mare a circa 17 anni! E anche "Dear John" non è male ;-)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).