Draquila, Dear John e gli altri film del weekend

08 maggio 2010 
<p><em>Draquila</em>, <em>Dear John</em> e gli altri film del
weekend</p>

Al cinema, questo week end, bisogna fare scelte radicali: si può optare per la riflessione con i documentari italiani Draquila e Fratelli d'Italia; per il disimpegno (parziale) con Notte folle a Manhattan o (totale) con Puzzole alla riscossa oppure per il sentimento, con Dear John (nella foto).

Ancor prima di uscire, ha già suscitato polemiche il documentario realizzato da Sabina Guzzanti sul terremoto dell'Abruzzo, Draquila - L'Italia che trema, che sarà presentato fuori concorso a Cannes. Con stile asciutto e diretto (alla Michael Moore, per intendersi), il film indaga il «business della ricostruzione», puntando l'obiettivo contro l'operato di governo e protezione civile, che avrebbero sfruttato l'emergenza a scopo propagandistico.

È invece l'integrazione il tema centrale di Fratelli d'Italia, che racconta le storie di tre giovani immigrati di seconda generazione (un rumeno, una ragazza bielorussa e un giovane egiziano) residenti nel nostro Paese e alle prese con l'inevitabile gap culturale.

Vede protagonista la brillante comica americana Tina Fey la commedia Notte Folle a Manhattan di Shawn Levy con Steve Carell.

In Aiuto Vampiro va in scena il Circo degli Orrori popolato da creature mostruose, come il ragazzo serpente, il lupo mannaro e la donna barbuta (Salma Hayek) .

È un soldato delle forze speciali che s'innamora della bella Amanda Seyfried il Channing Tatum di Dear John, drammone sentimentale tratto da un romanzo di Nicholas Sparks.

Il già «re della giungla» Brendan Fraser, divenuto celebre per la saga della Mummia, torna nelle sale con la pellicola per bambini Puzzole alla riscossa, sulla rivolta di un gruppo di animali che rischiano lo «sfratto» a causa dei piani urbanistici di un agente immobiliare.

Tutta italiana la terzina formata da Le ultime 56 ore, Due vite per caso e Christine Cristina. Il primo è la storia di un gruppo di militari italiani (nel cast Gianmarco Tognazzi, Luca Lionello, Barbora Bobulova e Nicole Murgia); Lorenzo Balducci, Isabella Ragonese e Sarah Felberbaum sono invece i protagonisti di Due vite per caso di Alessandro Aronadio, una sorta di Sliding Doors nell'Italia di oggi. Infine, il debutto alla regia di Stefania Sandrelli: il film in costume ambientato nella Francia del 1380 sulla poetessa Cristina da Pizzano (Amanda Sandrelli), con Alessandro Haber e Alessio Boni.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).