Jessica Biel: «Vorrei scalare l'Everest»

17 giugno 2010 
<p>Jessica Biel: «Vorrei scalare l'Everest»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Le donne americane hanno un detto: «Se il tuo ragazzo non ti sposa entro i primi due anni passati insieme, allora hai perso e non ti sposerà più». È forse questa la ragione per cui Jessica Biel non vuole parlare di Justin Timberlake e della loro relazione, iniziata tre anni fa e andata avanti fra alti, bassi, notizie campate in aria di matrimoni e rotture. Se le chiedi di Justin risponde, cortese: «Parliamo d'altro?».

L'occasione per incontrare Jessica Biel, è l'uscita di A-Team, rumorosissimo pop-corn movie che porta al cinema il famoso telefilm degli anni Ottanta. Per i più giovani che non lo conoscono: l'A-Team era un gruppo di formato da quattro reduci della guerra in Vietnam, incarcerati per un delitto che non avevano commesso, evasi e perennemente in fuga dalla polizia ma decisi a riscattarsi sbattendo in galera con ogni mezzo i veri cattivi.

Il film del regista Joe Carnahan cambia di poco la storia: la guerra di riferimento è stata aggiornata al recente conflitto iracheno ed è stata introdotta una figura femminile, il tenente Charisa Sosa, interpretato da Jessica Biel appunto, che prima cerca di fermare i quattro evasi per poi rendersi conto che, quei quattro, tanto male non sono.

Quindi poco tempo per la tv. Conosceva A-Team?
«No, avevo solo un anno quando è uscito negli Stati Uniti e non me lo ricordo. Comunque passo poco tempo davanti alla tv. Sono una molto attiva».

Tanto da decidere addirittura di scalare il Kilimangiaro per uno scopo benefico.
«È stata un'esperienza incredibile, bellissima, a parte il mal di testa costante. La mia amica Kenna mi ha detto: "Vado sul Kilimangiaro per sensibilizzare le coscienze sulla scarsità dell'acqua nel mondo". E io le ho chiesto: "Posso venire anche io?"».

Lo rifarebbe?
«Dovevo affrontare l'Everest quest'anno. Non ce l'ho fatta, sarà per il prossimo. Dovevo arrivare al campo base. La mia amica che è laggiù, sta tentando la prima scalata senza ossigeno. Io sarei arrivata solo al campo base e poi l'avrei vista salire, ho 28 anni».

L'intervista completa la trovate sul numero 25 di Vanity Fair, in edicola il 23 giugno.

GUARDA LA GALLERY DI JESSICA BIEL IN 20 FOTO

GUARDA LA GALLERY DI A-TEAM

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).