La polemica su Toy Story 3: è davvero un film sessista e omofobo?

07 luglio 2010 
<p>La polemica su <em>Toy Story 3:</em> è davvero un film sessista
e omofobo?</p>
PHOTO COURTESY OF DISNEY ENTERPRISES

Lo avevano definito sessista, omofobico e zeppo di stereotipi. Dalle pagine del loro Ms Magazine le femministe americane avevano tuonato contro un film d'animazione apparentemente innocente come Toy Story 3 - La grande fuga (leggi la recensione del film), che negli Stati Uniti, dov'è uscito a metà giugno, ha sbancato i botteghini incassando 110 milioni di dollari al debutto.

La polemica suonava sterile sin dall'inizio, ma prima di giudicare abbiamo comunque atteso di vedere il film. E il giudizio non è cambiato. Le femministe hanno contestato in particolare la scarsa componente rosa (ma Andy, il «padrone» dei giocattoli protagonisti, è un bambino, perché dovrebbe mettersi a giocare con le bambole?) e la rappresentanza del gentil sesso affidata alla «solita» Barbie bella, bionda e superficiale. Ma non è proprio Barbie che, stavolta, smentisce se stessa, piantando in asso il suo adorato Ken per salvare i suoi amici? A proposito di Ken, invece, le ladies hanno sentenziato: «È rappresentato come un gay fashionista». E dunque per questo la pellicola sarebbe omofoba? Più semplicemente, il Ken di Toy Story 3 non può essere l'esilarante caricatura di tanti maschi (anche 100% etero) modaioli e vanesi che popolano le nostre strade (lo aveva fatto anche la DreamWolrks con il Principe «bonazzo» di Shrek 2)? E mettiamo anche che Ken sia gay e fashionista: a parte il fatto che il sospetto c'era già venuto da tempo, ma, anche se fosse, che male ci sarebbe?

VAI ALLO SPECIALE TOY STORY 3

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Aldamar 77 mesi fa

Quando Ken e Bolle faranno outing sarà sempre troppo tardi. Ciò premesso, lo farei io, un film davvero sessista. Nel ruolo di Andy vorrei Siffredi, e dovrei rimaneggiare parecchio la trama, ma il titolo rimarrebbe quasi uguale. Giusto una consonante in più nella prima parola e una vocale cambiata nell'ultima.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).