La Filmografia

13 luglio 2010 
<p>La Filmografia</p>
PHOTO LAPRESSE

Renato Pozzetto è nato a Laveno Mombello, in provincia di Varese, il 14 luglio 1940. Figlio di lavoratori, il comico, dopo aver studiato in un istituto tecnico, ha seguito da subito la strada del cabaret maturando le sue prime importanti esperienze nell'ambiente milanese.

Il 1964 è l'anno del sodalizio, che durerà una vita, con Cochi Ponzoni, suo amico di vecchia data, e il duo «Cochi e Renato» arriva sugli schermi. Nello stesso periodo incide, sempre insieme all'inseparabile amico, diverse canzoni di successo grazie alla collaborazione con Enzo Jannacci, in particolare La gallina, Canzone intelligente e soprattutto la famosa E la vita, la vita.

Dopo il successo televisivo della coppia, Pozzetto esordisce al cinema con «Per amare Ofèlia» (1974) di Flavio Mogherini, dove propone per la prima volta la sua recitazione straniante fatta di silenzi, gesti impacciati e sguardi fissi.

Tra le sue altre interpretazioni cinematografiche si ricordano: Oh! Serafina (1976), La patata bollente (1979), Mia moglie è una strega (1980), Sono fotogenico (1980), Il ragazzo di campagna (1984), È arrivato mio fratello (1985), 7 chili in 7 giorni (1987), Noi uomini duri (1987), Le comiche (1990), Le comiche 2 (1991), Le nuove comiche (1994), Mollo tutto (1995) e Oggi sposi (2009), mentre di Saxofone (1978), Papà dice messa (1996) e Un amore su misura (2007) dove ha curato anche la regia.

Dal 2000 è tornato in coppia con Cochi in televisione (Nebbia in Val Padana, Zelig Circus, Stiamo lavorando per noi) e in teatro (Nonostantelastagione, Nuotando con le lacrime agli occhi - Canzoni e ragionamenti, Una coppia infedele).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
elena 43 mesi fa

caro renato pozzetto sei disgustevole nella pubblicita oro cash, ricordati che se la gente si vende l oro lo fa per mangiare, non per farsi una crociera come tanto decanti.....abbiate rispetto per la povera gente...ignoranti

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).