Anche Golino e Scamarcio tra i protagonsiti del prossimo festival di Locarno

16 luglio 2010 
<p>Anche Golino e Scamarcio tra i protagonsiti del prossimo
festival di Locarno</p>

Dal 4 al 14 agosto 63° edizione del Festival di Locarno. Il primo firmato dal nuovo direttore artistico Olivier Père: all'insegna del «lasciatevi stupire» 300, tra lungometraggi, corti e documentari, i titoli suddivisi nelle varie sezioni (ma i selezionatori ne hanno visti più di 1500) di cui 50 prime mondiali.

Un'edizione che dà soprattutto spazio alle giovani generazioni del cinema internazionale toccando però tutti i generi: dal noir all'horror, dalla commedia alla fantascienza. Assenti i blockbuster per far posto agli «autori».

A rappresentare l'Italia, Franco Maresco, con Io sono Tony Scott. La storia del più grande clarinettista del Jazz, Fuori concorso, e Daniele Gaglianone con Pietro, in Concorso. Valeria Golino presenta il suo corto Armandino e il madre, mentre Riccardo Scamarcio è tra i protagonisti di un altro corto, Diarchia.

La Piazza grande celebra Francesco Rosi con al versione restaurata di Uomini contro del 1970 e tra i programmi speciali un omaggio a Corso Salani (due episodi da I casi della vita e Gli occhi stanchi).

Sempre in Piazza (lo schermo all'aperto è il più grande d'Europa), L'Avocat, profondo noir del francese Cedric Anger, Monster pura fantascienza dell'inglese Garth Edwards e Cyrus, commedia brillante americana con John C. Reilly, ab cui è dedicata una piccola retrospettiva con Boogie Nights e Hard Heigt.

Bellissima (e imperdibile) la retrospettiva completa di Ernst Lubitsch: un'occasione per (ri)vedere i suoi primi lavori in Germania e i film più famosi, girati negli States, come Ninotschka, Vogliamo vivere!, Il cielo può attendere.

Il calendario delle proiezioni da fine luglio su www.pardo.ch

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).