Gabriele Salvatores: «A 60 anni sono pieno di progetti»

28 luglio 2010 
<p>Gabriele Salvatores: «A 60 anni sono pieno di progetti»</p>

Il set? "Fra una moviola e un'autostrada". Candeline, torte, regali: niente da fare. Il 30 luglio Gabriele Salvatores compie 60 anni ma li festeggia lavorando. «Veramente è da quando sono bambino che il compleanno è un giorno un po' come gli altri, sarà perché quando sei nato a fine luglio i tuoi amici sono sempre da qualche altra parte. Mi ricordo tanti compleanni in solitudine, uno da ragazzo in cui la fidanzatina m ha festeggiato mollandomi... L'unica che ricordo è una festa a Formentera, con un sacco di gente, una decina d'anni fa, forse per i 50. Vorrà dire che mi rifarò durante l'anno e che coglierò ogni occasione, un amico incontrato davanti a un bar, una serata qualsiasi, per festeggiare. In ogni caso, io preferisco il Natale, oppure i compleanni degli altri».


Ma che cosa si aspetta dai 60?

«Un po' quello che le donne hanno già sperimentato: fare i conti con ciò che ho combinato e quello che mi resta ancora da fare. Sperando di non invecchiare troppo, almeno di testa perché di fisico a una certa età si può essere fantastici, come era Vittorio Gassman. A 60 poi credo non ci sia più bisogno di stare sempre a mediare, puoi andare avanti senza troppi inghippi».


Però lei sarà giurato alla Mostra di Venezia: un giurato deve mediare.

«Ma è un'esperienza molto bella, perché se credi in un film, per affermarlo devi far tuo il lavoro, il sogno di un altro. E questa è un'ottima botta contro l'ego».


A Venezia non hanno preso in concorso il film di Pupi Avati interpretato dal suo amico
Fabrizio Bentivoglio: già polemiche?
«Fabrizio è entusiasta di quel lavoro. Io trovo che il film abbia un titolo meraviglioso: Una sconfinata giovinezza».


È di buon auspicio per il compleanno?

«Sì, nel senso del continuare a voler fare cose,e io sono pieno di progetti. No, nel senso che gli dava Dracula».


Che cos'era?

«Diceva il Conte che non c'è niente di più tremendo che continuare a ripetere sempre la stessa vita».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).