Julie Taymor: «La mia Tempesta alle Hawaii (senza palme)»

11 settembre 2010 
<p>Julie Taymor: «La mia Tempesta alle Hawaii (senza palme)»</p>

A quattrocento anni dalla Tempesta di William Shakespeare, Julie Taymor chiude la Mostra del cinema di Venezia con il rifacimento dell'ultimo capolavoro del Bardo, dove lo stregone Prospero si trasforma nella maga Prospera (Helen Mirren).
«La cosa straordinaria delle opere di Shakespeare», dice la regista, «è che per quanto vengano stravolte, non perdono mai la loro grandezza; semplicemente, si mettono in luce aspetti sempre nuovi».
Il film è stato girato alle Hawaii. «Per esigenze artistiche, abbiamo dovuto elimiare le palme», continua.
«Le Hawaii hanno qualcosa di spirituale», dice Helen Mirren. «Ti fanno sentire totalmente a contatto con alcuni spiriti, senz'altro quelli della natura: vivi ancora di più il soprannaturale di Ariel e Caliban».

Guardale e ascoltale in video:

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).