La prima cosa bella di Virzì designato agli Oscar 2011

29 settembre 2010 
<p><em>La prima cosa bella</em> di Virzì designato agli Oscar
2011</p>

È La prima cosa bella di Paolo Virzì il film italiano designato come candidato all'Oscar per la migliore pellicola straniera. La votazione - cui hanno preso parte premi Oscar Gabriele Salvatores e Dante Ferretti, i critici Alberto Crespi, Roberto Escobar e Alessandra Levantesi, la giornalista Gloria Satta, i produttori Conchita Airoldi, Angelo Barbagallo, Aurelio De Laurentiis, Adriano De Micheli, Mario Gianani e Fulvio Lucisano, i distributori Paolo Ferrari e Andrea Occhipinti e il direttore generale per il Cinema Nicola Borrelli - si è tenuta questa mattina presso la sede dell'Anica a Roma.

La commissione dell'Academy si riunirà invece a gennaio per decretare la cinquina finale, che verrà resa nota il 25. La cerimonia si terrà il 27 febbraio.

Per Virzì si tratta di un importante riscatto, dopo la delusione dei David (tre premi vinti su 18 candidature). La prima cosa bella si è anche aggiudicata tre Nastri d'argento (su dieci candidature).

>> Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti: film d'amore (vero)

>> Nastri d'Argento a Taormina, il party (in esclusiva)

>> David: vince la storia, Micaela Ramazzotti miglior attrice

>> Stefania Sandrelli: «Uomini, fatemi ridere»

>> David, 18 cose belle per Virzì













Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).