Andrea Camilleri: «Che emozione, il giovane Montalbano»

05 novembre 2010 
<p>Andrea Camilleri: «Che emozione, il giovane Montalbano»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

"Pensare al giovane Montalbano mi ha commosso. Non mi aspettavo che la sensazione di completezza della mia vita potesse stingere su creature di fantasia". Andrea Camilleri parla in una affollata sala Alitalia al Festival del Film di Roma davanti ai ragazzi delle scuole che lo ascoltano in rispettoso silenzio. L'incontro è un viaggio attraverso le memorie cinematografiche dello scrittore, ma si parla della nuova serie Tv che ripercorrerà la giovinezza di Montalbano e che sarà interpretato da Michele Riondino, già protagonista di Dieci inverni di Valerio Mieli. Si commuove, Camilleri. Racconta che il "nuovo" personaggio è "come un figlio, un erede del Montalbano che tutti conosciamo". E sulla scelta dell'interprete, precisa: "Non sono mai intervenuto né oggi né in passato. Zingaretti non aveva certo il physique du rôle, ma ero certo della sua bravura, che è la cosa che conta. Anche di Michele Riondino pensavo bene. E' venuto a trovarmi e mi sono ritrovato a raccontare cose del passato di Montalbano che non avevo mai scritto". Per Riondino, il suo personaggio "è sanguigno e in lui ritrova molto di Camilleri e del suo passato".

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).