Il Festival di Roma fa festa a Springsteen

01 novembre 2010 
<p>Il Festival di Roma fa festa a Springsteen</p>

E alla fine, è arrivato. Giacca di pelle e occhiali da sole, Bruce Springsteen ha sfilato sul red carpet del Festival del Film di Roma, accolto dalle urla e dagli appalusi dei tantissimi fan che si accalcavano dietro le transenne. Una passerella che in una manciata di minuti ha rubato la scena a Jesse Eisenberg, il giovane e acclamato protagonista di The Social Network, protagonista della giornata assieme a Rabbit Hole con Nicole Kidman.

Prima di infilarsi nella sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della musica, per la proiezione del documentario The Promise: The Making of Darkness on the Edge of Town, che racconta la nascita dell'album cult del 1976, il Boss si è concesso alle telecamere del Tg1. "Oggi gli Stati Uniti vivono un momento di grande confusione. Obama deve affrontare una brutta crisi economica, per questo dobbiamo sostenerlo", ha detto la rockstar a Vincenzo Mollica del Tg1. "Gli uomini", ha concluso, "dovrebbero essere più tranquilli. Ma non mi risulta che lo siano".

In sala Sinopoli, affollatissima, una cinquantina di fan illustri del Boss, tra cui Pino Daniele, Carlo Verdone, Silvio Orlando, Valeria Solarino, Neri Marcorè, Luigi Abete, Daniele Luchetti con la ex moglie Stefania Montorsi e Luca Barbarossa. Con loro, Springsteen ha festeggiato con una spaghettata post proiezione in uno dei bar interni dell'Auditorium.

GUARDA BRUCE SPRINGSTEEN SUL RED CARPET DEL FESTIVAL DI ROMA:

SFOGLIA LA GALLERY DI BRUCE SPRINGSTEEN

TORNA ALLO SPECIALE FESTIVAL DEL CINEMA DI ROMA

GUARDA TUTTI I RED CARPET E LE FESTE DEL FESTIVAL

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).