Béatrice Dalle, l'animale selvaggio di Domaine

08 aprile 2010 
<p>Béatrice Dalle, l'animale selvaggio di <em>Domaine</em></p>
PHOTO GETTY IMAGES

Una donna di trent'anni persa nel vortice dell'alcolismo, che intrattiene una relazione con un ragazzino appena diciassettenne: cosi si ripresenta sul grande schermo Béatrice Dalle.

Esce infatti il 14 aprile in Francia il film Domaine di Patric Chiha, in cui la bruna più audace del cinema francese mostra ancora una volta la sua indole di «animale selvaggio», almeno sul set. Appare invece più mansueta nella vita privata: continua  infatti il matrimonio con Guénael Meziani, l'uomo che, condannato a dieci anni di prigione per percosse all'ex compagna, in regime di semi libertà aveva aggredito violentemente anche Beatrice, un anno fa.

Ora lui è in carcere e lei, quando non è impegnata sui set, continua a vederlo in parlatorio. «Per fortuna ho un angelo che veglia su di me», è solita dire l'attrice, riferendosi al suo grande amico Guillame Depardieu, figlio di Gerard, e morto il 13 ottobre 2008 a soli 37 anni.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).