Alfred Hitchcock, 30 anni senza il maestro del brivido

29 aprile 2010 
PHOTO CORBIS IMAGES

«Se facessi Cenerentola, il pubblico cercherebbe qualche cadavere nella carrozza». Con questa battuta descriveva l'atteggiamento dello spettatore nei confronti del suo cinema Alfred Hitchcock, che esattamente 30 anni fa moriva a Los Angeles. Nato nel 1899 a Londra, il regista realizzò le sue opere più importanti tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio dei Sessanta, come La donna che visse due volte nel 1958, Intrigo internazionale nel 1959, Psycho nel 1960 e Gli uccelli nel 1963.

Maestro del brivido, il regista reinventò il concetto di suspence, che per lui è possibile solo a condizione che lo spettatore sia a conoscenza di tutti gli elementi in gioco e che sappia qualcosa in più rispetto ai protagonisti della storia. Hitchcock firmò più di 50 film e per cinque volte fu nominato agli Oscar come miglior regista, senza però mai riuscire a vincere la prestigiosa statuetta. Osannato negli anni Cinquanta dai critici francesi dei Cahiers du cinéma, tra i quali François Truffaut, il maestro del brivido è diventato un autore di culto tra i cinefili e molti registi di oggi - tra cui Brian De Palma e David Fincher - che si sono ispirati alle sue opere.

Molte le iniziative che rendono omaggio a Hitchcock nel trentennale della sua scomparsa. Al festival del cinema di Cannes, sarà presentata la versione restaurata di Psycho. Questa sera Sky Cinema Classics trasmette Omaggio ad Alfred Hitchcock, un tributo al re del giallo attraverso la programmazione di due suoi capolavori: alle 21 Notorius - L'amante perduta, con Cary Grant e Ingrid Bergman, e alle 22.50 L'uomo che sapeva troppo, interpretata da Leslie Banks e Peter Lorre.

GUARDA LA GALLERY

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).