DOSSIER

Mondiali:il karaoke degli inni nazionali

10 giugno 2010

Il significato e il video degli inni nazionali che sentiremo ai Mondiali

Precedenti Successivi

Sudafrica: da Soweto allo stadio

1/9

Sarà che la prima parte durante l'apartheid era l'inno del African National Congress di Nelson Mandela e cantarla era un atto di ribellione in tutta l'Africa subsahariana. Sarà che chi ha visto l film strappacuore Grido Di Libertà. Biko (1987) di Richard Attenbourgh non lo dimentica, ma l'inno del Sudafrica si preannuncia tra i più commoventi del Mondiale. Il titolo è complicato come la sua storia: Nkosi Sikelel' iAfrika/Die Stem van Suid-Afrika. In cinque lingue, è il risultato dell'unione tra i due canti due precedenti Dio protegga l'Africa e Il richiamo del Sudafrica.

L'incipit: Nkosi sikelel' iAfrika / Maluphakanyisw' uphondo lwayo,/ Yizwa imithandazo yethu, / Nkosi sikelela, thina lusapho lwayo.

Dio benedica l'Africa/ possa la sua gloria innalzarsi / ascolta la nostra richiesta / Dio, benedici noi, i tuoi bambini.

Per chi volesse cantarlo in versione karaoke (con traduzione in inglese):

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).