Trilogy, il femminismo messo a nudo

27 gennaio 2010 
<p>Trilogy, il femminismo messo a nudo</p>

Trilogy è un balletto, in tour tra i teatri inglesi. Trilogy è una performance radicale, che sta sconvolgendo il pubblico teatrale d'Oltremanica. Trilogy è il tentativo di dare una risposta alla domanda: cos'è il femminismo oggi? Al centro c'è il corpo, imperfetto e nudo.

Cento donne sono sul palco. Quando le scene sono ancora chiuse, si spogliano. Quando il sipario si apre, sono nude. Non sono ballerine o attrici professioniste, sono donne comuni che hanno scelto questo gesto di coraggio e di rottura per raccontarsi. La mente dietro questo incrocio tra performance e psicoterapia di gruppo si chiama Nic Green, una giovane artista abbastanza credibile da portare uno spettacolo così radicale sui palchi più importanti del Regno Unito, tra questi un tempio come il Barbican di Londra. Nic nasce attivista e studiosa di ecologia umana. Ha scelto di portare le sue idee in un teatro invece che nei cortei perché "la performance è la radice dell'azione, e l'azione è tutto". Se la prima parte di Trilogy è coreografia pura, la seconda è discussione. La parola al potere.

Le protagoniste, sempre nude, discutono liberamente un documentario del 1971 sull'egemonia del maschio. Queste due prime parti coltivano il rischio e l'esplosione della terza parte: l'invito alle donne del pubblico, quelle che sono andate a teatro pagando il biglietto, a salire, se vogliono, sul palco, per togliersi i vestiti e a cantare una canzone intitolata Jerusalem. Il critico Mark Shendon ha definito questo momento "uno dei più incredibili atti di partecipazione del pubblico mai visti a teatro". Lo spettacolo si chiude il 30 gennaio, con l'ultima messa in scena al Nufflle Theather di Lancaster. Ma non muore qui: sul sito di Nic Green sono aperte le iscrizioni per il prossimo ciclo. Tutte le donne possono partecipare. Tu ne avresti il coraggio?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).