Paolo Sorrentino: «Sorpresa, ho scritto un libro e mi piace Muccino»

26 febbraio 2010 
<p>Paolo Sorrentino: «Sorpresa, ho scritto un libro e mi piace
Muccino»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Ha vinto il premio della giuria a Cannes come regista del Divo, Paolo Sorrentino che, al suo debutto come scrittore, è già stato celebrato (o sotterrato) con paragoni che vanno da Céline a Gadda.

Eppure, racconta a Vanity Fair, ha anche dei gusti nazional-popolari: gli è piaciuto il film di Gabriele Muccino Baciami ancora. «Muccino mi frega. Dieci anni fa no. All'epoca dell'Ultimo bacio ero talebano: il cinema si fa così e così soltanto. Ora mi lascio commuovere. Poi lui mi parla di questi mondi che non conosco: gli studenti, le famiglie borghesi. È come vedere film colombiani: altre realtà». Ci sarà da credergli?

L'intervista completa di Vanity Fair sarà in edicola il 10 marzo

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).