Esce il primo libro di Luca Jurman, che dice: «Basta con gli Amici»

29 aprile 2010 
<p>Esce il primo libro di Luca Jurman, che dice: «Basta con gli
<em>Amici</em>»</p>
PHOTO KIKA PRESS

Dalla cattedra di Amici alle librerie. Luca Jurman, musicista e vocal coach di lunga data - noto soprattutto per la sua partecipazione al talent della De Filippi e per aver «creato» i fenomeni Marco Carta, Alessandra Amoroso e Valerio Scanu - esce oggi con il suo primo libro: Vocal Classes® - L'evoluzione nel canto (ed. DeAgostini, pagg. 313, € 20). Il volume è dedicato ad Alex Baroni, il cantante morto tragicamente nel 2002, a soli 36 anni.

Perché, Jurman, questa dedica?

«Perché è stato il primo a cui ho insegnato canto, era doveroso. Alex mi chiese di dargli lezioni e io, grazie a lui, sono riuscito a soddisfare il bisogno di sviscerare la musica che avevo dentro».

Lei ha collaborato con tanti big della musica, italiani e non: c'è qualcuno di cui conserva un ricordo particolare?

«Quelli con cui ho lavorato più a lungo: Laura Pausini ed Eros Ramazzotti. Lei, una stakanovista incredibile; lui sembra un burbero ma ha un cuore grande. Ad accomunarli, un "comportamento internazionale" che li rende molto rispettosi nei confronti dei collaboratori. Si vede che sono abituati a lavorare all'estero».

Non sia troppo buono, se vuole può togliersi qualche sassolino dalla scarpa…

«Ormai sono abituato a camminare scalzo».

Capitolo Amici. Lei insiste molto sulla necessità di studiare, ma le sue «creature» sono prodotti televisivi, come la mettiamo?

«L'importante è non seguire esclusivamente le regole del commercio, perché la musica è soprattutto arte: il mercato può regalare attimi di gloria, ma solo l'arte garantisce una carriera duratura».

E Marco Carta, Alessandra Amoroso e Valerio Scanu dureranno?

«L'importante è che non si sentano mai dei geni o dei padreterni».

Lei a un certo punto si era allontanato dal programma di Mediaset, poi è rientrato. I diverbi con Maria De Filippi si sono appianati?

«Con lei personalmente non ho mai avuto screzi, anche se i nostri modi di pensare e vedere la professione sono molto diversi. Al momento la nostra collaborazione lavorativa è sospesa: intorno ad Amici ci sono ormai troppi interessi che contaminano il programma. Un programma che dovrebbe essere basato esclusivamente sul talento».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
elisabetta2009 79 mesi fa

invece dureranno e tra 20 anni saranno ancora sulla cresta dell'onda,a farci ascoltare le loro canzoni....sapete solo gufare, mai un commento positivo, pessimisti al 100% ......emammamia, ma che vi entra in tasca quando gufate sugli altri? E poi non si possono fare paragoni con le prime edizioni del talent, allora non c'erano i discografici ....adesso e` tutto diverso, siamo nel 2010 si guarda avanti, non indietro!

sissi 79 mesi fa

PAROLE SANTE! P.S. E' talmente OVVIO che Carta, Amoroso, Scanu & Co. non dureranno... infatti che fine hanno fatto i primi vincitori di questi pseudo-talent show (di cui non ci si ricorda ormai nemmeno il nome)?! Piombati nell'oblio dopo un paio di canzoni. Prodotti commerciali usa-e-getta

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).