Ke$ha: «Abbandonati al mio Animal instinct»

17 febbraio 2010 
<p>Ke$ha: «Abbandonati al mio Animal instinct»</p>

Siete tra coloro a cui il nome Ke$ha non dice nulla? Scommettiamo che se vi facciamo sentire il ritornello di Tik Tok, il pezzo che da settimane domina le classifiche di mezzo mondo, lo conoscete? È un brano elettropop frizzante, in cui questa bella (e, per certi versi, ruspante) 22 enne americana, parla di quello che pare essere il suo principale interesse: andare a ballare e fare "bisboccia" fino all'alba con gli amici una sera sì e l'altra anche.
Negli States la definiscono già la nuova Britney Spears oppure l'erede di Lady Gaga, se non addirittura una Taylor Swift trasgressiva. A noi che l'abbiamo incontrata nella suite di un lussuoso hotel milanese - un po' impacciata in un cortissimo e scollatissimo abitino nero (non ci ha voluto dire chi gliel'ha dato) e 15 cm. di tacco - dice: «Io mi definirei come una ragazza stravagante o, piuttosto, un animale chiassoso e irriverente».

È per questo che ha deciso di chiamare il tuo album d'esordio Animal?
«Animal spiega come la tua vita, anche quando è un vero e proprio disastro, è perfetta così com'è, perché devi sempre cercare di trarre vantaggio da tutte le situazioni. Un po' come fanno gli animali.
Ora in tanti pensano che sia una persona al di sopra delle righe, che bevo, mi drogo o schiocchezze simili. In realtà, cerco di fare sempre quello che mi va e di dire quello che voglio, anche se spesso possono nascere equivoci o situazioni imbarazzanti. Per me Animal non è semplicemente il titolo dell'album, ma il mio stile di vita. Se ascolti bene il disco e vieni a uno dei miei show, puoi capire meglio questa mia parte animale».

Oltre all'animalità un altro elemento imprescindibile del suo essere sembrano i texani...
«Mi piacciono molto gli stivali e non sopporto i tacchi alti, perché poi non riesco a ballare bene. Sono ossessionata da stivali sexy con cui andare a ballare».

Californiana di nascita, si è poi trasferita con sua madre a Nashville, patria dle country. Dove vive adesso?
«Adesso vivo in giro per il mondo, ma la mia casa è a Nashville, da mia madre. La amo, è una città intensa, che ha un'anima. Di solito mi sveglio alle sei e vado a farmi una passeggiata al parco. Trascorro la maggior parte del tempo con mia madre e mio fratello minore, che suona la batteria e con il quale mi diverto a improvvisare jam session casalinghe. Poi la sera mi piace frequentare i bar che fanno musica dal vivo.
Sai, mia madre è stata un'autrice di musica country, ha scritto pezzi anche per Johnny Cash e Dolly Parton, quindi ormai nei bar mi conoscono tutti e spesso mi invitano a cantare standard country accompagnata da vecchi musicisti. A Nashville tutti suonano uno strumento o hanno una band, insomma dal punto di vista musicale è una città fantastica!».

La sua vita non è stata sempre facile, soprattutto dal punto di vista economico. È cambiata adesso che è famosa e un po' più ricca?
«Certo, ora ho molti più soldi di quanti ne abbia mai visti in tutta la mia vita, ma non mi piace buttarli in cose superflue e in tutti in casi non è cambiato il mio stile di vita. Non sono una di quelle che ama spendere soldi in vestiti, non mi interessa possedere una borsa da 8.000 dollari, come non mi piace portare i tacchi alti. Piuttosto mi comprerei un'isola dove andare a riposare ogni volta che ho un po' di tempo libero».

E il simbolo del dollaro nel nome?
«È un gioco, solo un modo per prendere in giro tutti quegli uomini che raccontano tante stupidaggini alle ragazze e che credono di poterle conquistare facendo sfoggio dei soldi che hanno».

Ha una personalità molto forte. Che tipi di ragazzi le piacciono?

«Non mi piacciono i fighetti, quelli che impiegano più tempo di una donna a prepararsi prima di uscire. Mi piacciono i ragazzi un po' sovrappeso, con la barba e che non ci vedono tanto bene, in modo che non si accorgano dei miei difetti (ride). Poi uso molto glitter e se esco con un ragazzo con la barba, come te, per esempio, gli rimane di sicuro del glitter attaccato... in questo modo lancio un messaggio alle ragazze che gli mettono gli occhi addosso!»

Ha un ragazzo?
«Sono single (dice, con un sospiro di sollievo) e non sto cercando un ragazzo al momento...».

Sempre parlando di look, è vero che una delle sue icone è Keith Richards?
«Sì, credo che sia un figo pazzesco! Una grossa influenza sono anche Alice Cooper e Slash, mentre tra le donne ammiro molto Patti Smith».

C'è un musicista con il quale le piacerebbe duettare?
«Mi piacerebbe molto collaborare con i Daft Punk, e naturalmente un duetto lo farei volentieri con Keith Richards, e, già che ci siamo, con Mick Jagger e David Bowie».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).