Le Yavanna cantano per le fate (ma senza orecchie)

19 febbraio 2010 
<p>Le Yavanna cantano per le fate (ma senza orecchie)</p>

Un nuovo libro sulle fate. Tre «fate» che lo presentano. Saranno le Yavanna, il gruppo musicale di Mara Maionchi a X Factor 3, a introdurre al pubblico della libreria Mondadori di Milano (in via Marghera, 28, alle 16) il fantasy Wings di Aprilynne Pike (Sperling & Kupfer, pagg. 324, 18,90). Protagonista è una quindicenne che un giorno si accorge che si sta trasformando in una fata. Delle tre sorelle, impegnate a preparare un nuovo disco di cui non si sa ancora la data d'uscita, a parlare è Virginia, 29 anni. Letizia, 28, e Anita, 23, sono accanto a lei.

Domani indosserete le famose orecchie a punta?
«No. Siamo a Carnevale e ci sembrava un po' troppo».

Dopo averle indossate a X Factor dove le avete messe?
«Sono lì in un cassetto, pronte a ritornare al momento opportuno».

Vi è piaciuto Wings?
«Molto. È rilassante perché ti fa precipitare in un'atmosfera da sogno».

A quale pubblico è rivolto?
«A tutti, perché parla dell'amore in maniera pulita. Lo ha letto anche nostra madre, che ha 57 anni, e si è divertita. Chiunque abbia avuto 15 anni sentirà risvegliarsi sensazioni famigliari».

Che cosa vi è piaciuto di più del romanzo?
«Il fatto che le fate appartengono al mondo delle piante. È un'idea originale, ti fa capire che tutto è possibile».

Fate musica fantasy. Amate anche la letteratura di questo tipo?
«Il fantasy fa parte di noi soprattutto per quanto riguarda l'aspetto del sogno e del legame con le origini. Ci piacciono Harry Potter e Il Signore degli anelli. Ma il nostro stile non deriva dalle letture: non siamo di quelle che sanno tutto su fate e gnomi. L'idea ci venne quando una volta, dopo aver cantato, abbiamo commentato: sembriamo delle sirene. È la musica ci ha suggerito queste atmosfere. Che poi abbiamo sottolineato con un look che comunque ci rispecchiava».

In che senso?
«Indipendentemente dalla musica, ci piace portare le gonne lunghe e morbide. E anche i capelli rossi c'erano già prima della nascita delle Yavanna».

Domani farete anche un miniconcerto con brani inediti.

«Sì. Chiuderemo con Che spettacolo!!! con cui abbiamo vinto il Cantagiro nel 2008. Parla della consapevolezza di essere se stessi e di amarsi».

Avete visto Sanremo?
«Sì. Ci sono piaciuti Noemi e Marco, che è un gran personaggio. Ma anche Povia, Cristicchi e Fabrizio Moro. Per noi è importante che il pubblico si apra alle novità. Chissà, magari l'anno prossimo potrebbe toccare a noi...».

Vi ci vedete all'Ariston?

«Certo, noi ci vediamo da sempre su quel palco, da quando eravamo piccole».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Eighties 82 mesi fa

Complimenti per l'intervista, abbiamo tutti un gran bisogno di queste novità...Che spettacolo!!! è una perla rara.

MeTaLkeTTa 82 mesi fa

Pieni di luce guidano i miei passi quegli occhi, calamite fabbricate da un Angelo, divini fratelli a fratelli, nei miei occhi battendo con fuochi di dinamite. [...] occhi d'incanto, mistico chiarore di ceti arsi nel giorno, che confonde ma non cancella il sole! ma se i ceri ardono, fantastici fuochi, per la Morte, VOI CANTATE IL RISVEGLIO; l'anima mia cantate che si risveglia, o fuochi d'astri che mai potrà sbiadire il sole! [FICCOLA VIVA-->BAUDELAIRE] grazie ragazze, non vedo l'ora...si può dire che io sia già li!! XD

Valerio 82 mesi fa

Domani ci sarò! Non vedo l'ora. :)

sundaY 82 mesi fa

i miei occhi gioiscono alla lettura e le mie orecchie, a punta o meno, vi attendono!!! siete grandi!

VVO 82 mesi fa

Forza ragazze, vedete di fare un salto anche qui a Verona che l'Arena brama le vostre voci e la vostra magia..

Amy 82 mesi fa

Vi stiamo aspettando, aspettiamo il momento in cui potremo vedervi e ascoltarvi dal vivo e di quello in cui potremmo compiere il gesto, già quasi retrò, di scartare il vostro cd e infilarlo nello stereo! Grazie e in bocca al lupo per i vostri progetti futuri!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).