Sanremo, Jacopo Ratini: cantautore ironico colorato

20 febbraio 2010 
<p>Sanremo, Jacopo Ratini: cantautore ironico colorato</p>

Jacopo Ratini, lei è stato eliminato dopo una sola esibizione sul palco dell'Ariston, dove si è presentato in maniera colorata e ironica. Come valuta la sua esperienza?

«A prescindere dalla mia eliminazione (ci sta nel gioco del televoto), io sono comunque soddisfatto di come ho cantato e di quello che ho fatto sul palco. Mi sono rivisto la notte stessa dell'esibizione, in hotel, e ho visto che sia a livello canoro sia a livello mimico ho fatto esattamente quello che volevo».

Le emozioni di quel momento?

«Nei primi attimi la tensione era tanta, ma sono felice di com'è andata. L'importante è non avere nessun rimpianto, e io non ne ho».

Come descriverebbe la sua musica?

«E' appena uscito il mio disco, Ho fatto i soldi facili. I contenuti corrono su un doppio binario: da un lato scrivo parlando di emozioni e amore, dall'altro lato scrivo di denuncia sociale ma con ironia e anche con allegria. E' un disco nato il soli 20 giorni, che mi rappresenta a pieno fin dalla copertina».

Il titolo dell'album è curioso: ce lo spiega?

«E' anche il titolo di una canzone che racconta la storia di un tale che spiega come ha fatto a fare i soldi, elencando una serie di modalità più o meno lecite per ottenerli. Il titolo si rifà a questo, ed è sempre ironico e allegro».

Il suo look è molto colorato: chi l'ha curato?

«Gli abiti sono di Coveri: i colori li ho scelti io, abbiamo lavorato insieme perché anche il look mi rappresentasse a pieno».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).