Lady Gaga, Beyoncé e Kesha: i record della musica sul web sono rosa

15 marzo 2010 
<p>Lady Gaga, Beyoncé e Kesha: i record della musica sul web sono
rosa</p>
PHOTO SPLASH NEWS

La corsa in auto di Lady Gaga e Beyoncé, spacca il muro dei record. Il video Telephone, che girato come un film dallo svedese Jonas Akerlund, le vede assieme come nuove, scandalose Thelma e Louise tra baci saffici e allusioni sadomaso, fa il primato sul web: 700 visitatori al minuto, mezzo milione di fan in 12 ore, rimangono a bocca aperta per quei nove minuti e 32 secondi all'insegna del kitsch, che partono da un carcere femminile e, a bordo di una pussymobile alla Kill Bill di Quentin Tarantino, corrono su qualche route 66 americana in una fuga da assassine.

Lady Gaga e Beyoncé confermano un trend recentemente sottolineato da Rolling Stone USA: è rosa e pop, la cima delle classifiche web digitali. A fine 2009, 5 dei primi 10 album e 6 dei primi 10 singoli legati al download digitale erano cantati da donne. La sola Lady Gaga, lo scorso anno, ha avuto 15.3 milioni di tracce scaricate, secondo i calcoli di Nielsen SoundScan. E le sue canzoni sono state ascoltate 321.5 milioni di volte sul suo MySpace. Kesha, col suo singolo d'esordio, Tik Tok, ha venduto a gennaio scorso 610mila download in una settimana. Anche qui, un numero da record.
Come quello dei clic che è stata capace di convogliare Taylor Swift, amatissima dalle teenager, che l'hanno seguita comprando 10milioni di dischi, ed esaurendo i posti in tutte le arene in cui cantasse. A rinsaldare quella che, a conti fatti, può dirsi una certezza: è nell'online musicale che più di altrove vige oggi il girl power.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
essezeta 81 mesi fa

ci giocano con l'ironia nascosta del Kitsh, sul ruolo della donna nella società..

perplessa 81 mesi fa

se quei video non fossero troppo ammiccanti e non svilissero il ruolo della donna nella società, sarebbe una bella notizia

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).