Addio Nicola Arigliano, signore dello swing

31 marzo 2010 
<p>Addio Nicola Arigliano, signore dello swing</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Se ne è andato via nella notte per un infarto, il jazzista d'Italia Nicola Arigliano, disco d'oro a Sanremo nel 2005, che fu anche la sua ultima apparizione sul palco. Aveva 87 anni, era originario di Squinzano, nella provincia di Lecce.  «Il re dello swing e dell'ironia», l'ha chiamato Renzo Arbore. I più, lo ricordano in bianco e nero, nello spot di un digestivo, durante Carosello. O ospite fisso, insieme a Mina, in quel Sentimentale dei primi anni Sessanta, condotto da Lelio Luttazzi. Perché con l'eleganza di un crooner d'altri tempi, si è diviso, per la vita, tra il jazz e le apparizioni in Tv, da Un giorno ti dirò, a Amorevole, a I sing ammore, a My wonderful bambina, a I love you forestiera, a Arrivederci, a Venti chilometri al giorno. Nel pieno del successo, aveva poi abbandonato Milano per vivere in un centro per anziani sulle colline salentine di Calimera, in provincia di Lecce. Con gli animali. E con la sua terra. Ha continuato però a cantare in piccoli concerti, quasi in forma privata, fino all'ultimo. La scorsa estate sognava un tour. I medici glielo sconsigliarono.

Guarda la fotogallery di Nicola Artigliano

Ascolta 20 chilometri al giorno di Nicola Arigliano

 

Guarda Nicola Arigliano nel Carosello del digestivo Antonetto

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).