Malika Ayane: «Vorrei un programma radio al femminile»

09 aprile 2010 
<p>Malika Ayane: «Vorrei un programma radio al femminile»</p>

«Un programma per far ascoltare tanti dischi che in radio non si sentono mai. Che sia femminile, ma non retorico o sdolcinato, come si è abituati a intendere l'universo delle donne». Per non aver mai fatto radio, Malika Ayane ha le idee chiare sul programma che le piacerebbe condurre. La nostra domanda sulle eventuali velleità da animatrice radiofonica della cantante milanese arriva non a caso: siamo nel tempio della radio italiana, la Sala B di via Asiago 10, a Roma.

L'occasione è l'evento-show di Radiodue che, ieri sera, ha lanciato il palinsesto, opera del nuovo direttore Flavio Mucciante: dai jingle di rete composti dai Subsonica a un irriverente programma sui Mondiali che condurrà Diego Abatantuono da giugno. Alla serata, Malika è accompagnata da pianoforte e violoncello, voce potente e vellutata, abito bon-ton e scarpe fetish.

«Quando avrò un'idea valida per un programma, busserò alla porta», dice. Ma al momento, per lei, solo concerti: parte stasera, da Fermo, il tour della cantante con il suo nuovo disco Grovigli. Dal 22 al 24 aprile sarà al Blue Note di Milano; il 28 aprile all'Auditorium Parco della Musica di Roma.«Vivo questo momento di successo come un pacco dono caduto dal cielo. Fosse per me, starei in tournée tutta la vita».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).