Lucio Battisti secondo Casare Monti

25 maggio 2010 
<p>Lucio Battisti secondo Casare Monti</p>

C'era  un tempo in cui le copertine dei dischi si facevano con un ritratto qualsiasi. Poi il «fratellino» di Lucio Battisti si improvvisò fotografo. Esattamente 40 anni fa, usciva Emozioni. Niente è più stato come prima. Poi è arrivato Cesare Monti e le cose sono cambiate. Fotografo per caso, con lui e con altri artisti «inventa» le copertine dei dischi e in un certo senso l'idea che il cantante è anche un personaggio, non solo da ascoltare ma anche da guardare. A quarant'anni dalla pubblicazione di Emozioni e alla vigilia della mostra Lucio e gli altri, Cesare Monti racconta così il suo Battisti.


Com'era il rapporto tra Battisti e la macchina fotografica?
«La amava tantissimo, ma non nel senso di farsi fotografare: la amava come fotografo. Si faceva prendere dalle passioni e poi diventava esperto: faceva il falegname, l'idraulico. Faceva il fotografo, e così rompeva le palle a me. Veniva con me in camera oscura, e a comprare la carta per stampare. Come soggetto da fotografare, però, era bravissimo: ne è la prova la foto di lui nel fango (per la copertina di Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera, ndr). Gli ho fatto fare qualcosa come 400 salti. Diceva "ci ho il  fisico", ma il giorno dopo aveva la febbre».

Si piaceva, poi, nelle foto?
«Non gliene fregava niente».

Non era vanitoso?
«Si vestiva in modo selvaggio».

Il successo non l'aveva cambiato?
«Zero. Era di una generosità artistica incredibile. Ascoltava e "aggiustava" i brani degli altri senza chiedere niente in cambio».

Neppure i soldi l'avevano cambiato?
«C'è una leggenda che lo vuole tirchio. Io credo che conoscesse il valore del denaro perché aveva avuto una vita molto faticosa. Solo agli inizi si è concesso qualche lusso, ma era un po' una rivalsa verso suo padre, che non credeva si potesse campare facendo l'artista. Lui era un contadino, per lui avere "la terra" era importante».

Foto: Cesare Monti
L'intervista completa su Vanity Fair n.21 in edicola da mercoledì 25 maggio

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).