Tutti con Bruno. Ovvero Claudio Amendola

08 gennaio 2010 
<p>Tutti con Bruno. Ovvero Claudio Amendola</p>
PHOTO KIKA PRESS

In tre anni di Cesaroni Claudio Amendola è diventato uno dei padri più amati della tv. Dall'8 gennaio, è pronto a sedurci, sempre diretto dalla premiata coppia Stefano Vicario-Francesco Pavolini, anche con il fascino (maldestro) della divisa. In Tutti per Bruno, fiction in dodici puntate in cui Amendola "guida" un trio di poliziotti variamente imbranati eppure sempre capaci di arrivare a risolvere anche il caso più difficile.

Nato, come già I Cesaroni, da un format spagnolo (Los hombres de Paco), Tutti per Bruno, segue le avventure di Bruno (Claudio Amendola), Luca (Gabriele Mainetti) e Giuliano (Antonio Catania), tre tutori dell'ordine, affiatati ma inguaribilmente pasticcioni, capaci di mettersi nei guai quanto di tirarsene fuori in maniera fortunosa e geniale; tre figure che seguono e rinnovano un genere, la commedia in salsa crime, che fino a oggi da Il maresciallo Rocca, a Carabinieri e Don Matteo ha puntato più sull'Arma che sulla Polizia di Stato, "relegata", salvo qualche eccezione, come L'ispettore Coliandro, ad investigazioni più classiche e scontri più fisici.

Ad aiutare i tre protagonisti nella sfida di rendere più leggeri i poliziotti della tv, anche Valeria Fabrizi e Lorenza Indovina, rispettivamente nei panni di madre e consorte di Bruno-Amendola.

Cosa ci farà ridere di più: la soluzione poco ortodossa al caso del giorno o le querelle familiari, che inevitabilmente vi si sovrapporranno complicando le cose? Lorenza Indovina, Rosy, moglie siciliana del protagonista, molto gelosa se Bruno le offre a suo avviso degli spunti, promette faville.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
federica 73 mesi fa

salve a tutti voglio sperare che ci sia una nuova serie di tutti per bruno chiedo gentile conferma non fateci mancare una delle meglio fiction che ci permette di sognare e di uscire per un attimo dai problemi di tutti i giorni . mettete qualche informazione in piu' sulla fiction e sopratutto non deludeteci grazie.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).