Confessioni di un pescatore di audience

01 febbraio 2010 
<p>Confessioni di un pescatore di audience</p>

Io sono un santo e voi non siete… all'altezza. Ci permettiamo una sintesi tra Il marchese del Grillo (in onda su La7, visto da 797 mila spettatori per uno share del 3,56%) e la fiction di Raiuno per segnalare la vittoria di quest'ultima ieri sera.

Infatti Sant'Agostino, forte di un cast di richiamo (Alessandro Preziosi, Andrea Giordana, Monica Guerritore, Franco Nero) e di un racconto a forti tinte (la biografia di Agostino è ricca di spunti da drammatizzare: peccatore, vescovo, teologo finissimo, autore di un bestseller come Le confessioni….), ha sbaragliato la concorrenza con i suoi 7 milioni 41mila telespettatori (share del 26,07%).
Sarà interessante il confronto, questa sera, tra la seconda e ultima parte della fiction e il più che profano Grande fratello su Canale 5.

Sempre sull'ammiraglia Mediaset ieri sera 4 milioni 676 telespettatori (share del 21,99%) hanno seguito l'eliminazione di Stefanino Maiuolo (entrato in sostituzione di Davide Flauto) da Amici. Buoni risultati per l'offerta crime di Raidue: NCIS ha portato in dote alla rete - in sofferenza dopo i flop di L'ultima parola e Il più grande (italiano di tutti i tempi) - 2 milioni 676mila telespettatori (share del 9,07%), seguito a ruota da Castle (2 milioni 39mila telespettatori, pari a uno share dell'8,40%, per la serie sullo scrittore piacione Richard Castle e la detective Kate Beckett).
Su Italia 1 il vecchio John Rambo porta con sé in Vietnam, con Rambo 2 La vendetta, 2 milioni 259mila telespettatori (share dell'8,33%) mentre su Rete 4 Poirot racimola un milione 521mila fan (share del 5,56%). Su Raitre infine l'inchiesta sul mercato immobiliare di Riccardo Iacona in Presadiretta ha coinvolto 2 milioni 629mila telespettatori (share del 9,94%).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).