Sanremo e polemiche fan bene a Ballando

28 febbraio 2010 

Sanremo, polemiche da reality e balli si sono dimotrati formula vincente per il sabato sera di Raiuno. Ieri infatti Ballando con le stelle ha vinto di un soffio la sfida contro Io canto, a confronto un concentrato di sobrietà.
Il programma di Milly Carlucci è stato seguito da 5 milioni 893mila telespettatori (share del 28,21%), quello di Gerry Scotti su Canale 5 da 5 milioni 839mila (share del 25,55%).
A soffiare nelle vele di Ballando, oltre alla presenza speciale di Valerio Scanu ed Emanuele Filiberto (cui mancano solo le previsioni del tempo e i programmi di attualità religiosa per fare il pieno di ospitate), l'eliminazione di Margherita Granbassi e soprattutto l'autoesclusione di Lorenzo Crespi.
L'attore siciliano dato da tutti per favorito ha lasciato infatti lo show senza avvertire nessuno, nemmeno la sua partner Natalia Titova, in polemica con la produzione, i colleghi concorrenti e forse anche se stesso.
Crespi, non avendo partecipato all'ultima prova, è stato retrocesso all'ultimo posto in classifica, ma una settimana è lunga e tante cose possono accadere…
Terza piazza per il film in prima tv su Italia 1 Asterix alle Olimpiadi, con 2 milioni 439mila spettatori (share del 10,05%).
Sempre in tema di Olimpiadi, segnaliamo il milione 246mila (share del 4,38%) che ha seguito quelle invernali in diretta da Vancouver su Raitre.
La sfida dei telefilm crime è stata vinta da Cold Case-Delitti irrisolti su Raidue: il primo episodio è stato seguito da un milione 892mila telespettatori (share del 7,41%), il secondo da un milione 901mila (share del 7,57%).
L'altro duellante, Bones, ha convogliato su Rete4 un milione 342mila telespettatori (share del 5,29%) per il suo primo episodio e un milione 534mila (share del 6,62%) per il secondo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).